Sei soddisfatto del tuo lavoro?

Giudizio positivo degli italiani per il proprio lavoro. Ma cosa soddisfa di più i lavoratori? Sono innanzitutto gli ottimi rapporti con i colleghi, orari e carichi di lavoro appaganti, l’ambiente fisico in cui si lavora, i rapporti con i superiori e l’organizzazione del lavoro. Sono le stime dell’indagine condotta dall’Eurispes sull’appagamento degli italiani nel lavoro, dal quale risulta che il 93,3% degli intervistati si dichiara abbastanza o molto soddisfatto dei rapporti con i colleghi, l’86,5% e l’84,8% per gli orari e i carichi di lavoro, rispettivamente il 78,1%, il 74,3% e il 72,9% risponde abbastanza/molto soddisfatto per l’ambiente fisico, i rapporti con i superiori e l’organizzazione del lavoro.

Tuttavia, resta da citare un 26,1% degli interpellati che si dice per niente o poco soddisfatto dell’organizzazione del lavoro e il 21,9% che denuncia un ambiente fisico poco o per niente confortevole. Gli intervistati manifestano malessere quando si parla della retribuzione (il 34,7% è poco o per niente soddisfatto, a fronte del 65,1% che esprime parere positivo), delle opportunità di carriera (il 40,6% è poco o per niente soddisfatto) e della possibilità di viaggiare (il 65,8% esprime il proprio disappunto).

La forma contrattuale attuale non soddisfa nel 27,1% dei casi, mentre è di parere opposto il 66,5% degli intervistati. Maggiore soddisfazione generale è espressa dai lavoratori del Sud per quasi tutti i diversi aspetti legati al lavoro, ad eccezione della possibilità di viaggiare che scontenta prevalentemente gli intervistati del Centro (il 73,8% è poco o per niente soddisfatto).

Gli abitanti delle Isole risultano maggiormente delusi, rispetto ai connazionali, dalla retribuzione (il 57,9% è poco o per niente soddisfatto), i rapporti con i superiori (il 36,8% è poco o per niente soddisfatto, a fronte della media nazionale del 18,5%), dai carichi di lavoro (26,3%), dalla forma contrattuale (36,8%), dagli orari di lavoro (26,3%) e dall’organizzazione del lavoro (31,6%).

Nel Sud si registra un grado di insoddisfazione più elevato rispetto al dato medio nazionale in merito a: rapporti con i colleghi (l’8,8% a fronte del 4% della media nazionale), all’opportunità di carriera (il 50,5% contro il 40,6% nazionale) e all’ambiente di lavoro (30,8% contro 21,9%).

Lascia un commento