Warning: array_key_exists() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.buonenotizie.it/home/wp-content/themes/salient-child/single.php on line 19

Ingegneri i primi a trovare occupazione dopo la laurea

Ingegneria, la regina del lavoro. A cinque anni dalla laurea, i dati elaborati da AlmaLaurea parlano di piena occupazione con il 96,6% e le richieste delle imprese confortano anche per il futuro. A pubblicare il rapporto è “Il Sole 24Ore” che spiega come nel mercato del lavoro l’ingegnere abbia una marcia in più rispetto ai laureati delle altre facoltà. Secondo l’ultima indagine Excelsior-Unioncamere sulle previsioni delle aziende, più di un’assunzione di laureati ogni quattro sarebbe toccata agli ingegneri, che hanno rappresentato nel 2005 il 13% dei laureati totali. Il “Sole 24 Ore” sottolinea però che qualche segnale di difficoltà non manca, ed emerge quando si guardano i tempi necessari ai laureati per arrivare al primo impiego. E le facoltà umanistiche? La percentuale di occupati – rileva il quotidiano – non apre quei divari drammatici rispetto ai corsi scientifici che sono dati per scontati nella percezione comune, ma qualche differenza e’ innegabile. Così se i tempi medi fra laurea e il lavoro si allungano, per un laureato in lettere o in lingue la dote di pazienza e costanza necessarie a non scoraggiarsi e’ ancora più cospicua. La ragione risiede nel fatto che il loro lavoro e’ più spesso atipico e flessibile di quello dei loro colleghi ingegneri o chimici, e il loro reddito medio paga a questa condizione un dazio di circa il 30%. Anche per loro però – conclude – i timori, legittimi, non devono cancellare un dato di fatto: la via verso il lavoro e’ difficile, ma il valore della laurea resiste all’usura del tempo perchè il pericolo legato all’invecchiare delle competenze e’ molto inferiore a quello corso da un diploma e il forte recupero di occupati in tutte le facoltà a cinque anni dalla laurea e’ lì a dimostrarlo.

Lascia un commento