Sicurezza sul lavoro: novità sul modello di valutazione

Si apre all’Università di Bologna un tavolo tematico sulla sicurezza del lavoro, il cui scopo è quello di creare un innovativo sistema di valutazione, adeguato sia per le grandi aziende, sia per gli artigiani. Sono infatti questi ultimi ad avere più difficoltà nel raggiungere gli stantard previsti dalla normativa vigente. Il tavolo è composto da 27 delegati di imprese e associazioni, che secondo i promotori dell’iniziativa (Università di Bologna, Fondazione Alma Mater, Fondazione Unipolis), rappresentano l’eccellenza nel campo della qualità, l’ambiente e la sicurezza del lavoro.

Il presidente della Fondazione Alma Mater, Walter Tega, in un comunicato stampa dichiara che “non si tratta semplicemtne di rispettare le norme in vigore sulla sicurezza, ma di operare in continuo miglioramento e di puntare all’eccellenza”.
La presenza di Domenico Berardi, coordinatore del centro salute mentale dei migranti dell’Università di Bologna, dimostra un’attenzione particolare verso i lavoratori stranieri, esposti a maggiori rischi di infortunio.

Sempre in tema di sicurezza, si segnalano due iniziative di rilievo: un ciclo formativo sulla prevenzione in tutto il territorio nazionale, organizzato da INAIL, Fondirigenti e Confindustria.

A Reggio Emilia, invece, è stato realizzato il primo portale che mette online tutta l’attività che si svolge intorno a ogni cantiere.

Lascia un commento