Il web, le notizie e le buone notizie

“Sapere tante cose non insegna ad aver intelligenza”. Questo quanto scriveva Eraclito parecchio prima (…) di internet e del suo overload di informazione. Saggezza greca che dà la paga a tutti i nuovi pensatori e guru della Grande Rete. Perché è un attimo portarsi in casa il nemico: l’Antico Romano Impero si è fatta mettere i piedi in testa da barbari che del triclino non sapevano certo l’esistenza.

Non si sente più dire che forse era meglio quando non c’era il cellulare, la musica in rete, i film da scaricare e i social network, però certo se la vita non era più facile era certamente più immediata e meno invasiva.
Internet è un impero mediatico tascabile dalle grandi potenzialità, qualcuno parla anche di Nobel per la Pace, per la capacità che potrebbe avere di fare quello che in tanti auspichiamo.

L’importante è che la tecnologia lavori per noi e non viceversa. E’ un attimo trovarsi al computer ed accorgersi di navigare spasmodicamente tra social network e account mail in un insano desiderio di essere perennemente connesso in attesa di novità. Con tanti saluti alla più importante risorsa di cui disponiamo, il tempo e la nostra capacità di usarlo in modo profittevole (che per ognuno può essere diverso).

Tutto perché tutta questa informazione ci distrae e ci fa disperdere l’attenzione e le energie. Siamo fatti così. Non avremmo bisogno di quasi nulla, ma vogliamo tutto, perché siamo flusso vitale. La vita è un gioco con variabili quali controllo, intenzioni e interpretazioni. Bisognerebbe fare meno e meglio perché il presente non è l’unico tavolo da gioco, ma è quello su cui per ora possiamo giocare.

Per la prima volta nella storia con internet l’utente può scegliere come informarsi senza dover andare per esclusione. Chi vuol praticare giornalismo o trasmissione di informazioni deve essere stimolato da un nuovo idealismo con la curiosità e la coscienza che le risorse offerte da internet sono un incredibile stimolo a migliorare.

La rete è fatta di collegamenti, chi non li usa si autoesclude dal dibattito sociale, essere dentro è la parola. Internet è lo strumento che, se usato correttamente e sperimentalmente, più di tutti può allargare la nostra libertà.
La rete deve rispettare il diritto d’autore, ma il sistema di copyright si deve adeguare ai nuovi modelli di distribuzione. La democrazia è impossibile dove l’informazione è controllata da poche corporazioni. Aumentare le fonti per i media indipendenti significa accendere il mercato delle idee.

Bisogna sentirsi artefici del proprio destino. L’informazione deve scorrere libera. È gratuita, ma quella di qualità è costosa per lo sforzo di rintracciarla, vale molto. La giusta informazione al momento giusto ti cambia la vita. E’ libera, deve essere copiabile e adattabile nel rispetto delle fonti. Se l’informazione è utile, ridistribuirla rende l’umanità più ricca e conscia, anche per coloro che fino a ieri non potevano accedere all’informazione.

Ed è anche per questo che è nato BuoneNotizie.it, per seguire la bellezza delle cose con fermezza e rispetto del tempo, per credere nell’essenzialità e per coltivare il proprio campo sporcandosi le mani combattendo i volgari ladri di speranza e di sole.

Abbiamo preso a cuore la sfida di alzare il volume sulle notizie positive, ora chiediamo anche a voi di farvi da amplificatori di buone notizie, vibrate con noi, dateci suggerimenti o collaborate con noi. Siamo (quasi) pronti.

Nessun Commento

  • Kosta "Happy Coach" ha detto:

    Grande Jacopo. considera il mio gruppo “TheRealDreamers” al vostro servizio.

    Insieme dimostreremo che possiamo cambiare il mondo e internet è il mezzo che ci salvera.

    Kosta, il primo Happy Coach in Italia

  • Jacopo Mai ha detto:

    ciao Kosta, sono contento ti sia piaciuto l’articolo e condivida quella che è anche la filosofia del nostro progetto che faticosamente stiamo portando avanti. Non è il nostro lavoro “ufficiale” quindi qualunque tipo di collaborazione e consiglio ci è di aiuto perchè ci permette di fare qsa in più ogni giorno per far crescere BN.
    Intanto mi guardo il gruppo.ciao

  • Guido ha detto:

    Ciao Sono nuovo di questo sito,e lo sto conoscendo ,cio’ che vi posso suggerire da non addetto ai lavori e’ di usare(come fanno le altre testate)molto le immagini, che catturano tantissimo, e fanno venire voglia di leggere.
    Buon Lavoro

  • Jacopo Mai ha detto:

    grazie Guido del suggerimento, ne terremo di conto
    ciao

  • Rossella ha detto:

    Ciao, è un piacere condividere buone notizie 🙂

  • Sabrina ha detto:

    approvo la vostra voglia di aiutare le persone ad essere consapevoli dell’uso del proprio tempo. Un suggerimento: perchè non provare a creare un canale radio buonenotizie magari raggiungibile via internet come il vostro sito ??…. ciao e buon lavoro

  • Jacopo Mai ha detto:

    ciao Sabrina, credo sarebbe interessante, chissà che un domani..per ora cerchiamo di portare avanti il progetto web, ma grazie del suggerimento

  • veronica ha detto:

    Grazie! Finalmente una cosa intelligente che ci riporta alla nostra quotidianita’ anche positiva! perchè secondo me il nostro mondo siamo noi, e se continuaiamo a essere negativi, timorosi e pessimisti, il nostro mondo non puo’ che rispecchiare queste terribili emozioni! Iniziamo a riprenderci in mano, in modo costruttivo e rendere effettivamente internet un nostro mezzo per sostenerci anche emotivamente, perchè di cose belle ce ne sono tante! Impariamo a vivere per quelle! e soprattutto raccontiamole e custodiamole.
    Grazie ancora!

Lascia un commento