Preventivo assicurazione auto, risparmiare si può

Un attento confronto delle tariffe Rca e l’esclusione delle garanzie accessorie possono abbassare sensibilmente il preventivo assicurazione auto.

Da anni ormai è difficile per gli italiani trovare l’assicurazione auto più conveniente. Gli automobilisti sono scoraggiati dai continui rincari e sempre più spesso lasciano la vettura in garage. Trovare un preventivo vantaggioso, tuttavia, è possibile: basta solo non essere pigri. Un’ottima strategia per risparmiare sull’Rca, infatti, è il confronto delle assicurazioni auto proposte delle compagnie, aiutandosi con i portali di comparazione online, che coprono l’intera offerta in modo capillare e completo. Mai fermarsi alla prima polizza: ce n’è sempre una più conveniente dietro l’angolo.

Pe risparmiare ulteriormente è bene scegliere con attenzione il tipo di polizza da stipulare. Se ad esempio siamo abituati a percorrere solo brevi distanze, una polizza a chilometraggio sarebbe la soluzione ideale, come abbiamo visto in questo articolo. Se invece utilizziamo la nostra vettura solo per un certo periodo dell’anno, un’rca sospendibile sarebbe certamente vantaggiosa.

Inoltre è bene avere un occhio di riguardo per le società assicurative dirette, ovvero quelle che operano esclusivamente online. Queste offrono un listino prezzi molto più basso delle compagnie tradizionali, perché non devono “scaricare sui clienti” i normali costi di gestione (uffici, sedi sul territorio e simili). Optando per un’assicurazione via web, si risparmia anche fino al 70%.

Attenzione anche alle garanzie accessorie, cioè alle coperture extra – ciascuna con un costo a parte – che possono essere associate all’Rca. Sebbene siano spesso presentate come indispensabili o comunque molto utili, non sempre in realtà servono davvero. Prima di un’eventuale sottoscrizione, valutate bene la loro effettiva corrispondenza con le vostre esigenze e abitudini alla guida.

Se si usa poco l’auto, poi, può essere consigliabile stipulare polizze temporanee o a chilometraggio, ideale per chi sfrutta le quattroruote solo in alcuni periodi dell’anno oppure per chi guida solo per brevi distanze. Formule analoghe sono disponibili anche per le moto.

Infine, chi si assicura per la prima volta può sfruttare la Legge Bersani, che consente di ereditare la classe di merito più bassa di un familiare convivente. Ad esempio, un neopatentato che dovrebbe entrare in CU 14, può stipulare una polizza con la classe di merito del padre per la nuova auto (appena immatricolata o usata con passaggio di proprietà già eseguito).

Nessun Commento

  • Tonino ha detto:

    Il presente e verosimilmente il futuro del risparmio assicurativo è internet, con le sue offerte aggiornate ora per ora e una progressiva professionalità e sicurezza… chi l’avrebbe mai pensato appena 10 anni fa?!

Lascia un commento