Piccoli atleti crescono: il decalogo per i genitori

tennis-boy

I genitori sono i migliori fan dei loro figli, soprattutto se si tratta di sport. Incoraggiarli va benissimo, supportarli anche, ma cari mamme e papà dite addio a esasperazioni e pressioni. I bambini, anche a livello agonistico, devono vivere lo sport serenamente. Per questo la Federazione medico sportiva italiana (Fmsi) ha creato un vero e proprio decalogo per i genitori dei piccoli atleti.

Le raccomandazioni sono varie e spaziano dal rispettare le regole, gli avversari e le decisioni degli arbitri, al fatto che è vietato rimproverare il figlio che non vince. I genitori sono invitati a comprendere le difficoltà sportive che incontrano i bambini e a insegnare loro che fanno parte del processo di crescita. La Fmsi raccomanda la presenza della famiglia nei momenti di difficoltà e ricorda di sdrammatizzare gli aspetti negativi e promuovere quelli positivi.

Il bambino deve capire che saper perdere è più importante che vincere, e a perseguire tappe e obiettivi realistici. Altro piccolo, ma grande consiglio, è quello di stimolare la sua autonomia e indipendenza evitando di essere onnipresenti, lasciarlo scegliere ciòche preferisce e incoraggiarlo nelle relazioni con gli altri componenti del gruppo.

Lascia un commento