Anonimo benefattore gli regala una vacanza. E Matteo torna a sorridere.

Il sorriso è tornato ad illuminare il volto di Matteo Del Vecchio, un bambino di Torino affetto, dalla nascita, da una grave forma di cerebropatia: un generoso benefattore, che ha voluto restare anonimo, gli ha regalato una vacanza al mare, in Liguria.

Matteo ha 9 anni, vive a Torino e necessita di cure assidue, essendo portatore di tracheotomia e di Peg. Qualche giorno fa, Matteo e i suoi genitori, Maria e Gianni, hanno ricevuto un dono davvero inaspettato: un benefattore, che ha scelto di rimanere anonimo, gli ha regalato una vacanza di 20 giorni in Liguria, a Diano Marina (provincia di Imperia) .

Per Matteo andare al mare è molto di più di una semplice vacanza, perché l’aria del mare gli permette di respirare senza l’ausilio di macchinari.

Matteo2Maria e Gianni (nella foto a lato, con Matteo), però, non possono permettersi di andare al mare. Maria non può lavorare, perché Matteo necessita di cure assidue e non può essere mai lasciato solo, mentre lo stipendio di magazziniere di Gianni serve per pagare le cure mediche, i farmaci e la signora che si occupa di Matteo durante la notte, mentre Maria si riposa per qualche ora.

L’ultima volta che Matteo è andato al mare è stato ormai cinque anni fa, grazie ad una onlus locale. Ma, da allora, Maria e Gianni non sono più riusciti a portarlo in vacanza, a causa delle numerose spese e di due finanziamenti ancora in corso – uno dei quali è servito per comprare il furgone attrezzato con cui possono trasportare Matteo.

Non potete immaginarvi la nostra felicità, quando questa persona ci ha chiamato”, hanno raccontano Gianni e Maria. “Erano anni che volevamo portare Matteo al mare, ma, a causa delle medicine e del via vai tra un ospedale e l’altro, questo sogno non si è mai trasformato in realtà”.

Il generoso benefattore ha rinunciato alla notorietà, ma ha guadagnato qualcosa di infinitamente più importante: ridare il sorriso a Matteo e ad un’intera famiglia.

Lascia un commento