Maledetti Toscani, viaggio tra pellami e sapori di qualità

Continua a leggere su this site

Maledettamente bravi, maledettamente creativi e comunicativi. Simpatici “a pelle” visto che è proprio la pelle che scelgono, lavorano, producono nei diversi settori dell’abbigliamento, ad essere la ragione della loro vita imprenditoriale e forse di vita. Maledetti Toscani: un binomio, una storia, una imprenditoria e un futuro tutto da raccontare. 

Alessandro e Nicola Quadri: così diversi ma così maledettamente simili quando mettono in campo la loro creatività.  Passandosi il testimone l’uno con l’altro con un solo obiettivo: tagliare di volta in volta il traguardo della genialità. Vengono da lontano i Quadri: una storia che ha inizio nel 1848. Alessandro, detto il “Belli”. Segno zodiacale leone. Orgoglioso, tenace, maniacale per il “tutto e sempre made in Italy” ed ossessivo quando si tratta “del rispetto per il cliente, sempre e comunque”. Trequartista da piccolo quando giocava a calcio adesso si è spostato nel ruolo che più lo compete “il regista dell’Azienda”. L’altra metà del cielo, come il nostro Belli ama definirlo, è “Nikke”, al secolo Nicola: meticoloso, preciso, perfezionista, attento ai dettagli ma soprattutto maniacalmente creativo. Segno zodiacale: manco a dirlo, Vergine. Subito sembra “il bel tenebroso”, poi diventa sorgnone. Ma quando entra in sintonia piazza i colpi migliori: perché è maledettamente artista, a tutto campo. E’ creativo il Nikke: disegna a mano, costruisce a mano, taglia la pelle conciata a mano; e tutti i negozi MT in Italia e nel mondo sono usciti dalla sua testa.

…continua a leggere su l’altraitalia

Lascia un commento