La lista della spesa “anti-crisi” che può aiutarci nei momenti difficili

lista della spesa anti crisi

Oggi voglio parlarti di un principio di “ottimismo finanziario”, tanto semplice quanto efficace. Tutti noi conosciamo la famosa “lista della spesa”, e sappiamo a cosa serve! In questo articolo vorrei mostrarti un modo di usare il principio delle liste per gestire i momenti di crisi…

Mentre tutti sanno fare la classica lista della spesa quotidiana, che serve per comprare le cose al supermercato, in pochi hanno la buona abitudine di creare per se stessi e la propria famiglia una lista degli obiettivi d’acquisto annuale!

In effetti il principio è abbastanza simile a quello delle più comuni liste quotidiane, ma la prospettiva è molto più ampia. Non si tratta di elencare cibi e semplici prodotti di consumo, ma anche le altre voci di spesa che nel complesso andranno creare il nostro stile di vita.

Nella liste degli obiettivi di acquisto annuale, potrebbero esserci voci come l’assicurazione auto, una cifra da investire in un fondo pensione, una vacanza, una ristrutturazione di casa, un tot di cene al ristorante, un week-end romantico, la TV nuova, una donazione che vogliamo fare…

A cosa serve creare questa lista? Beh l’idea di fondo è che tu vuoi sapere quanta è la “ricchezza” che ti serve per finanziare il tuo tenore di vita desiderato.

Sai invece qual è l’errore n.1 di chi non è in grado di gestire la propria ricchezza? Spendere ogni mese senza rispettare gli obiettivi… o peggio senza averli nemmeno stabiliti!

Paradossalmente se non stabilisci un obiettivo è più facile non rispettarlo e ritrovarsi a spendere più del previsto, pur senza innalzare veramente la qualità del nostro stile di vita!

Abituarsi a fare un minimo di programmazione degli obiettivi d’acquisto, serve a gestire meglio i propri soldi perchè non si ragiona più con il “limitato” stipendio mensile, ma con la cifra a disposizione annualmente!

Superate le prime difficoltà a gestire questi numeri più grandi, ci accorgiamo presto che, soprattutto nei momenti di “crisi” come quelli che tanti stanno attraversando, ragionare con prospettiva annuale è molto meglio e permette di evitare degli sprechi “invisibili” con la classica prospettiva mensile.

Se vuoi ricevere altri consigli scarica l’anteprima gratuita di questo ebook.

Un ottimista realista non nega la difficoltà del momento, ma sa assumersi la responsabilità e sa concentrarsi sul futuro per trovare delle soluzioni. Facile o difficile che sia… è quello che dovremmo fare tutti!

Sebastiano Todero

Lascia un commento