E-government: qual è il futuro di Internet in Europa?

Agenda Digitale, la strategia dell’Unione Europea per diminuire il digital divide e permettere l’accesso a Internet a tutti i cittadini europei, ha diffuso i dati sull’ITC relativi all’ultimo anno.

Per migliorare l’uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT), accelerare la ripresa economica e creare un futuro sostenibile digitale, l’Unione Europea ha creato Agenda Digitale. Con ciò si intende progettare una strategia per delineare le politiche e le azioni affinchè la rivoluzione digitale porti benefici a tutti i cittadini europei.

La Commissione europea ha pubblicato un quadro di valutazione che mostra i dati relativi alla diffusione e all’uso di internet nei paesi dell’Unione. I dati concernono anche le norme in materia di telecomunicazioni introdotte dall’UE al fine di aumentare la competitività del settore e di offrire migliori servizi alla clientela contenuti nella Direttiva 2009/136/CE del Parlamento Europeo, i diritti degli utenti in materia di reti e di servizi di comunicazione elettronica e le norme a tutela dei consumatori.

I nuovi dati descrivono una situazione in continua crescita in Europa: il 65% della popolazione dell’UE usa Internet (l’obiettivo è raggiungere il 75% entro il 2015), l’uso si sta diffondendo anche tra le fasce più svantaggiate, come le persone meno istruite e i più anziani (dal 42% al 48%).

E in Italia?

Continua su tech.fanpage.it

Nessun Commento

Lascia un commento