Università: studenti più studiosi e attenti alle spese

Studiano più tempo, frequentano l’università restando in famiglia o da pendolari, si danno da fare con lavoretti part-time e credono che nonostante la crisi del sistema, la laurea sia ancora un ‘ascensore sociale’ efficiente nel medio-lungo periodo. È la fotografia scattata nella Sesta indagine Eurostudent sulle condizioni di vita e di studio degli studenti universitari italiani, riferite all’anno accademico 2008-2009, quando la crisi economica iniziava ad produrre i primi effetti.
La ricerca – realizzata dalla Fondazione Rui, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, e presentata ieri a Roma – ha analizzato l’impatto delle riforme nazionali e delle politiche europee per la dimensione sociale sulla realtà della popolazione studentesca degli atenei. Secondo il dossier gli studenti universitari studiano più che nel passato: il tempo medio dedicato allo studio (lezioni + studio individuale) è di 41 ore alla settimana (erano 32 all’inizio degli anni ’90). 
 
Fonte: TMNews

Lascia un commento