L’arte instancabile che educa i bambini alla bellezza: è la missione di Milena

quadro_milena_caffe_francese

Insegnare è una missione, nessun dubbio dopo aver incontrato Milena Petrarca, pittrice di fama internazionale, ex insegnante di Storia dell’Arte, da diversi anni in pensione. Figlia d’arte (Maria Panetty Petrarca, sceneggiatrice di teatro, autrice di canzoni napoletane, guida fondamentale per molti attori famosi, tra cui Sofia Loren) e allieva del grande scultore Lelio Gelli.

Negli anni ’80 ha iniziato a tenere corsi di pittura presso il suo atelier. Si è accorta che dai bambini proveniva più voglia di imparare degli adulti. “I bambini sono genuini, arrivano a capire l’arte prima dei grandi e sono più curiosi, chiedono di vedere mostre, hanno un entusiasmo che trascina”. Una qualità, questa, che Milena sa instillare: “Insegno con allegria e stupore affinché rispondano con lo stesso atteggiamento”. Continua a far apprendere tutte le tecniche possibili, gratuitamente, all’interno di diverse scuole: dalle matite colorate all’acquerello, passando per l’arte classica italiana fino all’arte contemporanea. Ripercorre i grandi artisti a partire dal proprio territorio, l’agro pontino. Lo scopo è “conoscere la bellezza della propria storia rappresentata dall’arte”.  “Troppo spesso”, ci dice, “sentiamo adulti osannare a vanvera il proprio Paese, ma conoscono molto poco l’arte che lo rende grande. I bambini sono la nostra speranza: conoscono senza barriere, creano e divulgano con un entusiasmo che si è perso negli adulti”. Per questo, a fine corso, la Maestra d’arte Milena Petrarca organizza per loro feste e premi, per incoraggiarli alla bellezza, per avvicinarli con gioia ad un patrimonio che il mondo ci invidia.

Non c’è riposo per Milena, non riesce a star ferma, è vulcanica. Vive tra Latina e New York, organizza premi internazionali, i suoi quadri sono presso gallerie degli Usa, Cina, Europa. Tuttavia conosce il dono della modestia, e continua a insegnare a stupirsi di fronte alla bellezza.

Lascia un commento