Invece di un altro cappuccino, prenditi un computer!

Un c@ppuccino per un PC è l’iniziativa promossa dal Governo italiano per favorire l’acquisto di un computer portatile agli studenti delle Università italiane, statali e non statali. Il progetto prevede la creazione di un fondo di garanzia di 10,5 milioni di euro, promosso dalle banche che aderiranno all’iniziativa (per ora Banca Intesa). Questo fondo di garanzia sarà utile agli studenti per acquistare un PC portatile con le seguenti caratteristiche:

• essere nuovo di fabbrica e presente a listino,
• dotato di certificato di garanzia e di assistenza tecnica,
• corredato di manualistica tecnica d’uso hardware e software in lingua italiana,
• corredato di sistema operativo in lingua italiana a scelta dello studente e di corrispondente licenza d’uso a tempo indeterminato,
• di tipo “WI-FI ready”, ovvero predisposto, sia a livello hardware e software, per il collegamento alle reti locali in modalità wireless 802.11b/802.11g.

Gli studenti che sono interessati potranno richiedere, presso le banche suddette, un prestito agevolato, che andrà restituito in media con 1€ al giorno (il prezzo di un cappuccino!), in un arco di tempo che andrà dai 12 ai 36 mesi, proporzionalmente all’entità del prestito.

Ma il progetto non si ferma qui; infatti, oltre le agevolazioni agli studenti, è previsto l’obiettivo di finanziare le università per cablare tutte le aree studenti con un hot spot WI-FI, per un accesso molto più facile ai servizi amministrativi degli atenei tramite il PC e internet.

Per ulteriori informazioni cliccare sui link a destra.

Lascia un commento