Un "Progetto di Vita"… per ritrovare l'uso della vita

UNASCA Lombardia, da sempre attiva sui temi della sicurezza stradale, ha scelto di sostenere l’Associazione Unità Spinale (AUS) Niguarda Onlus attraverso “Progetto di Vita”, un’iniziativa di solidarietà a favore dei pazienti dell’Unità Spinale di Niguarda e delle loro famiglie. Sono infatti 1200 le persone che ogni anno in Italia riportano paralisi permanenti per lesioni al midollo spinale, e la cui causa è per il 50% dei casi costituita da incidenti stradali.
L’impegno è raccogliere fondi nelle 500 autoscuole associate, ma anche informare i giovani sulle problematiche che questo tipo di lesioni comporta rafforzando ulteriormente l’opera di prevenzione.
E’ dimostrato, per esempio, che il corretto utilizzo di cinture e caschi diminuisce notevolmente le lesioni al midollo spinale.
Obiettivo di “Progetto di Vita”, che ha avuto il patrocinio della Regione Lombardia, è avviare un servizio di supporto psicosociale a titolo sperimentale. Attraverso i fondi raccolti, AUS Niguarda organizzerà un’esperienza pilota nell’impegnativo percorso di reinserimento sociale e familiare.
L’iniziativa prenderà vita all’interno dell’Unità Spinale Unipolare di Niguarda, importante e innovativo centro italiano dedicato alla cura, alla riabilitazione e al reinserimento delle persone che, per incidente o malattia, hanno subito una lesione al midollo spinale.
Il ruolo di AUS Niguarda Onlus, Associazione che ha promosso la realizzazione dell’Unità Spinale, è ora di integrare il percorso di riabilitazione dei pazienti con iniziative e servizi che ne migliorino la qualità della vita durante la permanenza nella struttura e ne facilitino il reinserimento sociale.
UNASCA è, a livello nazionale, l’Associazione maggiormente rappresentativa delle Autoscuole, Scuole Nautiche e degli Studi di Consulenza Automobilistica. Da oltre 35 anni offre un punto d’incontro tra il cittadino e le Pubbliche Amministrazioni, non ha fini di lucro ed ha una presenza capillare su tutto il territorio.
In Lombardia collabora da anni con la Provincia di Milano, con cui ha realizzato il progetto Ruote Sicure, rivolto agli studenti delle prime classi delle Scuole secondarie superiori per la corretta guida del ciclomotore.
Con la Regione Lombardia ha inoltre avviato il progetto Guido sicuro, per l’insegnamento dell’educazione stradale nelle Scuole Medie Superiori in ogni Provincia lombarda diversa da quella di Milano; sta inoltre svolgendo dei corsi di educazione stradale per l’aggiornamento degli insegnanti ed istruttori di autoscuole che verranno chiamati a svolgere le lezioni di guida sul ciclomotore al fine del conseguimento del “patentino“.

Lascia un commento