USA, un vaccino anti-alcolismo

Un’iniezione contro l’alcolismo è stata messa a punto da una società del Massachusetts (Usa) impegnata sul fronte delle biotecnologie.
Vivitrex, questo il nome del nuovo farmaco, aspetta il via della Food and Drug Administration il 30 settembre e potrebbe arrivare sul mercato a partire dal prossimo anno. Il farmaco è stato messo a punto da una società di Cambridge chiamata Alkermes (nessun rapporto con il liquore color vermiglio usato in pasticceria) e offre, rispetto alle pillole antialcolismo già presenti in commercio, un vantaggio.
Una singola dose viene liberata gradualmente nell’organismo nell’arco di un mese, rendendo impossibile per i dipendenti dalla bottiglia l’interruzione della terapia o saltare una dose nell’arco di questo periodo.
Secondo gli analisti, Alkermes potrebbe ricavare 300 milioni di dollari all’anno dal nuovo farmaco, un risultato in grado di far uscire dal ”rosso” per la prima volta in 18 anni la società del Massachusetts.
Pper arrivarci l’azienda ha lanciato una campagna di sensibilizzazione dei medici che hanno finora trattato l’alcolismo come un problema comportamentale e non una malattia da curare con medicine.
Intanto arriva dalla radice di una pianta cinese una nuova ”arma” capace di guarire dall’alcolismo. E forse anche dal vizio del fumo e dagli eccessi alimentari. A testarla è stata una ricerca condotta dall’Università e dal Cnr di Cagliari e dalla società Indena di Milano.

Lascia un commento