Medici, pediatri e specialisti a disposizione 24 ore su 24

Un’unica sede aperta almeno 12 ore al giorno (che gradualmente dovranno diventare 24 ore su 24) per 7 giorni alla settimana, dove il cittadino potrà trovare medici e infermieri, pediatri e specialisti in grado di rispondere, anche grazie a una adeguata strumentazione, alle più varie esigenze sanitarie, interventi di primo soccorso compresi: sono le Unità di cure primarie, previste nel progetto speciale di interesse regionale del Piano sanitario 2005-2007 e appena varate. Con la firma dei protocolli di intesa tra Regione Toscana e organizzazioni sindacali mediche e confederali, e l’approvazione della relativa delibera da parte della Giunta regionale, il sistema sanitario toscano compie una svolta storica, destinata a trasformare in modo profondo i servizi territoriali assicurati alla popolazione. Con l’avvio delle Unità di cure primarie, afferma l’assessore regionale per il diritto alla salute, la risposta del servizio pubblico ai bisogni del cittadino si fa immediata, l’assistenza sanitaria si avvicina ai luoghi dove la gente vive e lavora e diventa veramente assistenza continua e integrata. I percorsi assistenziali assicurati da queste strutture territoriali miglioreranno sotto il profilo qualitativo e della tempestività, con il concorso di medici, pediatri, specialisti e operatori sanitari, che lavoreranno fianco a fianco, sulla base di linee guida e protocolli comuni, integrando le loro competenze e con il supporto di una adeguata rete informatica.

Lascia un commento