Warning: array_key_exists() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.buonenotizie.it/home/wp-content/themes/salient-child/single.php on line 19

La rivoluzione della sanità fra modernizzazione e sviluppo

La sanità come motore di sviluppo. Non più concepita solo come servizio solidaristico offerto ai cittadini, con il relativo problema di contenere la spesa. E’ il leit-motif del nuovo volume Ospedali e Sviluppo Economico di Dario Velo e Francesco Velo docenti di Economia Aziendale e Sanitaria all’Università degli Studi di Pavia, pubblicato dall’Editore, Franco Angeli nella collana AIOP Lombardia, che sarà presentato venerdì 18 maggio nella sala Rossini dell’hotel Excelsior Gallia – P.zza Duca D’Aosta, 9 – Milano alle ore 15.00.

“Oggi la sanità è capace di alimentare la ricerca e l’occupazione qualificata – spiegano gli Autori – di produrre servizi esportabili a livello internazionale e promuovere lo sviluppo di intere aree, sempre mantenendo il valore di servizio solidaristico”.
Proprio in questo quadro si collocano i nuovi grandi distretti scientifico-sanitari internazionali, aggregazioni di iniziative pubbliche e private in grado di alimentare lo sviluppo della sanità moderna: San Francisco, Boston, Cambridge, Berlino, la Medicon Valley, Monaco di Baviera e altri ancora.

Concepire la sanità come motore di sviluppo impone una rivoluzione culturale. La spesa sanitaria, infatti, in questa prospettiva non comprime gli investimenti e i consumi ma si configura come un investimento produttivo e una qualificazione dei consumi. E questa nuova visione della sanità implica una modificazione della organizzazione sanitaria, che concili valori etici e obiettivi economici.

“La Lombardia, grazie ai progressi realizzati in campo sanitario, può candidarsi come distretto italiano scientifico-sanitario d’avanguardia, sul modello degli altri Paesi sviluppati – affermano Dario Velo e Francesco Velo -. La nascita di un mercato europeo della sanità sempre più integrato impone di accelerare la modernizzazione della sanità italiana, valorizzando le capacità migliori pubbliche e private”.

Negli anni più recenti si è assistito ad una serie di cambiamenti nei sistemi sanitari, in tutti i Paesi sviluppati, con l’intento di razionalizzare l’uso delle risorse e di garantire una migliore organizzazione e gestione dei servizi sanitari. La nascita di un mercato europeo della sanità sempre più integrato impone di accelerare il processo di modernizzazione del sistema sanitario italiano.

“E’ necessario anche un considerevole e continuativo investimento nella ricerca scientifica – interviene Gabriele Pelissero, docente di Igiene e Organizzazione Sanitaria all’Università degli Studi di Pavia e presidente Aiop Lombardia – sia di base che applicata, perché un distretto sanitario di rilievo internazionale deve produrre innovazione e sviluppo nelle discipline biomediche. E questo è presente in Lombardia più che in ogni altra Regione italiana. Ed è collegato con l’impronta pluralistica che questa Regione ha dato al suo sistema sanitario.

Lascia un commento