Italiano scopre una molecola contro le allergie alimentari

Interleuchina-12: questo, il nome della molecola contro le allergie alimentari scoperta da Claudio Nicoletti, coordinatore del gruppo di immunologia delle mucose dell’Istituto di Ricerca Alimentare presso Norwich in Gran Bretagna, in collaborazione con Eugenio Bertelli dell’Università di Siena. Fino ad ora, una delle innovazioni atte a contrastare le allergie che stanno ottenendo comunque grandi risultati, è la somministrazione di una piccola quantità del prodotto al quale si è allergici aumentando questa fino a “portare soggetti con reazioni fortissime anche a piccole quantità di cibo a mangiare senza problemi porzioni normali di quell’alimento”, come spiega Giovanni Cavagni, responsabile Unità operativa di Allergologia dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma.

L’Interleuchina, ha invece spiegato Nicoletti all’interno dell’ultimo numero del Journal of Allergy and Clinical Immunology, “svolge normalmente un ruolo-chiave perché permette al sistema immunitario di agire in maniera appropriata e controllata”. Secondo lo studio è stato notato come non solo la molecola protegge da allergie alimentari, ma tenta altresì di eliminare il fenomeno e prevenga la comparsa stessa delle allergie.

La rilevanza di questa scoperta non riguarda solo la diffusione delle allergie oggigiorno, ma anche la gravità di quest’ultime che possono anche causare la morte da shock anafilattico.

Anche se la molecola è ancora a livello preclinico, ha dichiarato Eugenio Bertelli è ragionevole supporre “che in futuro un trattamento con Interleuchina-12 o molecole simili potrebbe essere un modo per bloccare le allergie alimentari”.

Lascia un commento