FarmaMenu, cosa (non) devi mangiare quando prendi un farmaco

Si chiama “FarmaMenu” la guida on line che permette di scoprire circa cinquantamila interazioni tra farmaci, alimenti e piante medicinali. Uno strumento innovativo attraverso il quale si riesce a scoprire quali alimenti o piante non è opportuno associare ad un determinato farmaco al fine di non rischiare di ridurne l’efficacia o aumentarne la tossicità.

A realizzare la guida è stato Diego Di Novella, giovane farmacista di Sala Consilina, in provincia di Salerno: “FarmaMenu” è stata valutata ed approvata dal Dipartimento di Chimica delle Sostanze Naturali dell’Università di Napoli Federico II. E così, soltanto per fare qualche esempio, “Farma Menu” evidenzia che la cipolla potenzia l’effetto dei farmaci utilizzati per il diabete esponendo a rischiose crisi ipoglicemiche, l’ananas aggrava il rischio di emorragie dei farmaci antiinfiammatori, il pompelmo potenzia gli effetti collaterali dei farmaci contro il colesterolo, il latte diminuisce l’efficacia di alcuni antibiotici, la lattuga rende pericolosi i farmaci anticoagulanti.

“FarmaMenu”, patrocinato dalla Provincia di Salerno, dall’Ordine dei farmacisti e dall’Ordine dei medici di Salerno, è consultabile gratuitamente sul sito www.farmamenu.it.

Lascia un commento