HIV: cura sempre più vicina grazie alle cellule staminali

Il trattamento dell’Hiv con le cellule staminali potrebbe essere arrivato ad un punto di svolta. Infatti, uno studio pubblicato su Annal of Internal Medicine e condotto da un team di ricercatori spagnoli dell’ospedale Gregorio Marañón di Madrid e dell’Istituto IrsiCaixa per la ricerca sull’Aids di Barcellona, ha evidenziato che su 6 pazienti positivi ad Hiv e trattati con cellule staminali prelevate da midollo osseo e cordone ombelicale, 5 hanno perso ogni traccia del virus latente. Inoltre, a 7 anni dal trapianto, in uno dei pazienti non sono più presenti gli anticorpi specifici per il virus.

Il serbatoio latente dell’Hiv è formato da un gruppo di cellule infettate da Hiv che non producono il virus ma mantengono al loro interno il suo corredo genetico, garantendo così al virus la sopravvivenza nell’organismo ospitante a tempo indeterminato. Tuttavia, è ancora presto però per affermare che le cinque persone siano effettivamente guarite: prima dovrà essere interrotto il trattamento antiretrovirale e verificare che non ci sia un “ritorno”.

Continua a leggere…

Lascia un commento