Il Cantico per la Pace, musica e parole per il dialogo

Il “Cantico dei cantici”, libro biblico comune sia alla religione ebraica che a quella cristiana, sarà il protagonista della serata organizzata dalle Acli, in collaborazione con l’Ucei (Unione comunità ebraiche italiane), il 14 febbraio presso la Chiesa di S. Maria in Ara Coeli, a Roma. “Il Cantico per la Pace” è un evento pensato per riflettere sul dialogo interreligioso e sulla convivenza tra i popoli: giocherà sulla forza e sulla suggestione dei simboli che metteranno in relazione mondi, popoli, storie molto diverse tra loro.
Dopo un’introduzione al Cantico dei Cantici seguirà una lettura teatrale del testo – con Flavio Bucci e Claudia Koll – e poi una sua esecuzione musicale, scritta per l’occasione e interpretata dall’orchestra filarmonica di Lublino, città di origine ebraica sede del campo di stermino Majdanek, per dimensioni secondo solo ad Auschwiz. Altrettanto importante è il ruolo di Lublino per il mondo cristiano: la città ospitava in epoca sovietica l’unica università cattolica dell’est Europa indipendente dal regime comunista.
La serata si concluderà con l’esecuzione della Messa spagnola di Luis Bacalov, compositore e pianista vincitore del premio Oscar per la miglior colonna sonora con il film “Il postino”.
L’appuntamento è per sabato 14 febbraio, ore 17.30. L’ingresso è gratuito.

Lascia un commento