Sangue: crescono i donatori giovani

“E’ sui giovani che occorre puntare per dare nuovo impulso alla diffusione dell’ educazione alla solidarietà”. Lo ha detto il Ministro della Salute, Girolamo Sirchia, in una nota inviata ai partecipanti al 43° congresso della Federazione Italiana Associazione Donatori di Sangue (Fidas), cominciato oggi a Matera. ”Nel piano sanitario nazionale 2003-2005 – ha spiegato il Ministro – uno degli obiettivi prefissati e’ il miglioramento della medicina trasfusionale, le cui attivita’ sono parte integrante dei livelli essenziali di assistenza garantiti dal servizio sanitario nazionale e sono fondate sulla donazione volontaria del sangue e delle sue componenti”. Anche il presidente della Fidas, Aldo Ozino Caligaris, ha parlato dei potenziali giovani donatori, che nel 2003 sono stati 66.354 con un incremento di diecimila rispetto al 2002: ”La collaborazione tra le associazioni di volontariato e il Ministero della Salute – ha detto il presidente della Fidas – e’ alla base dell’ avvio della nuova campagna di promozione della donazione del sangue 2004. E’ un percorso che ci vede compartecipi con pari dignita’ con la produzione di materiale informativo, di uno spot tv e di un sito internet aggiornato, www.donareilsangue.it, e di iniziative per la giornata nazionale del 14 giugno ”. La Fidas conta su 379.555 donatori periodici iscritti (235.263 dei quali attivi) con un aumento di 17 mila rispetto al 2002. Le donazioni complessive nel 2003 sono state 325.792, quasi 7.500 in piu’ rispetto all’anno precedente.

Lascia un commento