Crescono i gruppi di acquisto solidale

Quando famiglie e persone singole dello stesso quartiere o della stessa città decidono di riunirsi per acquistare prodotti alimentari o di uso comune, nasce un gruppo di acquisto solidale, un GAS.
S’incomincia a parlare dell’idea degli acquisti collettivi ai propri amici, insieme ci si occupa di ricercare e scegliere i fornitori, di raccogliere gli ordini tra chi aderisce al gruppo, di acquistare i prodotti e di distribuirli.
Un GAS è un’esperienza di acquisto comunitario guidata da criteri di salute, benessere, rispetto della natura e di solidarietà verso i produttori (spesso si tratta di piccoli produttori locali e di paesi poveri del sud del mondo) criteri questi che diventano difficili da rispettare se si acquista in un supermercato o in un qualsiasi negozio.
Solitamente i fornitori sono piccoli produttori di zona, è quindi facile stabilire contatti diretti e rapporti di reciproca conoscenza, rapporti che si arricchiscono delle esperienze e della vita che sta dietro ad ogni prodotto, spesso vengono anche organizzati incontri con gli stessi produttori e le loro aziende.
Il gruppo di acquisto solidale è uno strumento semplice e molto efficace per contrastare il sistema consumistico delle grandi multinazionali.

Lascia un commento