Sipario a Roma sulla prima Casa del Jazz

Inaugurata la struttura di via Porta Ardeatina, confiscata alla mafia, si ispira al motto di Duke Ellington che, nel ’32, amava ripetere ”Non significa nulla, se non ha swing” la culla del Jazz capitolina. Questa infatti la scritta che campeggia nel logo della Casa del jazz di via di Porta Ardeatina, inaugurata stamattina da Walter Veltroni alla presenza, tra gli altri, della coppia romana del jazz, Nichi Nicolai e Stefano Di Battista. Il sindaco ha sottolineato come la neonata struttura arricchisca il ”sistema delle case” gia’ esistenti nella citta’ e si profili in particolare un rapporto privilegiato con i musicisti jazz che saranno coinvolti nel festival delle letterature, che potranno qui essere ospitati. (Fonte Ansa)

Lascia un commento