Torneo di Viareggio: i dirigenti del Maccabi offrono un dono per la pace

Dono per invocare la pace da parte dei dirigenti della formazione israeliana Adel Maccabi Haifa nel corso della serata di gala che ieri sera alla Bussola di Focette, ha aperto la 55/a edizione della ‘Coppa Carnevale’. Agli organizzatori del Cgc (Centro giovani calciatori) è stata consegnata una scultura raffigurante una colomba ed è stato augurato che la pace possa realmente concretizzarsi nel mondo intero. Era presente anche la squadra Usa del New York Limited. Un dirigente israeliano ha voluto lanciare un accorato appello per la pace. “In questo momento difficile – ha detto – vogliamo, attraverso lo sport e il gioco del calcio, dire al mondo intero che dobbiamo pensare soprattutto alla pace; spero che questo messaggio arrivi a tutti, ne abbiamo molto bisogno”. Il presidente della Lega di serie C Mario Macalli, tra i premiati della serata, ha dichiarato che il Torneo di Viareggio deve essere preso come esempio dalle società italiane che vogliono cercare di sopravvivere senza problemi economici. “La salvaguardia del calcio italiano sono i giovani – ha affermato – ed un torneo così importante come quello di Viareggio va sicuramente preso come punto di riferimento”.

Lascia un commento