La nazionale italiana batte la Georgia per 3 a 1

Cresceva la preoccupazione per le qualificazioni Euro 2008 e per il giovane CT Donandoni. E invece eccoci con un secco tre a zero servito alla nazionale georgiana sul campo straniero di Tbilisi. Una fetta della qualificazione è già nostra ormai, seppur senza Del Piero relegato per questa volta in tribuna, mentre il suo allenatore assicura che per lui ci saranno altre occasioni. Tanta forza e molta grinta, in una partita dove forse mancavano alcuni titolari, ma che passa immediatamente a nostro favore con la rete di De Rossi al 17’: una sciabolata dalla tre quarti, centrale, potente, senza possibilità da parte del portiere Lomaia di un tuffo risolutore, per altro partito in ritardo.
La Georgia non ci sta e cerca il recupero. Lo trova al 25’, approfittando con Shashiashvili, di una respinta un po’ corta della nostra difesa, per concludere con un tiro piazzato direttamente nell’angolino alla destra di Buffon. Si torna in parità.
Dopo il break la partita è di nuovo nostra: un’espulsione per loro, un gol per noi.
Camoranesi anticipa Toni su passaggio di Pirlo a Di Natale, che crossa al centro per l’argentino, non esitante nella conclusione che ci porta in vantaggio.
Ma non finisce qui perché è ancora suo lo spunto per il gol che chiude la partita, servendo Perrotta in area di rigore che non sbaglia di destro, seppur leggermente deviato.
Poco contano i fischi rivolti a Materazzi che entra la posto di capitan Cannavaro. Ormai il mach è finito. Abbiamo vinto.

Lascia un commento