Consegnato il premio 'L'Altropallone 2007' a Rino Gattuso

Giovedì 10 gennaio 2008, nella sala Affreschi della Provincia di Milano, organizzato dall’Associazione “L’Altropallone”, con il Patrocinio della provincia di Milano, si è tenuto l’annuale e tradizionale appuntamento della consegna del premio “L’Altropallone”, riconoscimento che viene dato ogni anno, a chi si è distinto nel mondo dello sport per azioni di solidarietà e in ambito sociale, soprattutto a favore e tutela del mondo dell’infanzia e dell’adolescenza. Il riconoscimento si contrappone al “Pallone d’oro” e vuole essere un segno e un segnale per uno sport equo e solidale per tutti, senza frontiere e barriere, inteso come momento di intercultura e di integrazione.

La persona a cui è stato dato il riconoscimento, e senza dubbio rappresenta questo significato, è “Rino Ringhio Gattuso”. In lui, è doveroso dire, si vedono la figura di calciatore e di uomo generoso e solidale sia sul campo che fuori, semplice, coraggioso e che dà l’anima e il cuore, essendo senza dubbio un esempio per i giovani.

Attraverso la sua Associazione sostiene e aiuta i ragazzi e i giovani meno fortunati di lui nel suo paese natio, Corigliano, permettendogli di fare sport, intendendolo come momento di aggregazione e crescita educativa e sociale. Queste sono state le motivazioni lette dai relatori che sono intervenuti: Gianni Mura, Presidente della Giuria, Irma Dioli, Assessora alla Pace Partecipazione Politiche giovanili e Sport della provincia di Milano, Milly Moratti, madrina del premio, Michele Papagna, Coordinatore e Responsabile dell’Associazione “L’Altropallone”. Rino Gattuso, intervistato da reporter e stampa, nel suo discorso ha ricordato che la possibilità di praticare lo sport, come diritto e bene comune, va data a tutti.

Lascia un commento