Nokia lo licenzia e lui crea una startup di successo

È il 2011 quando Nokia entra in crisi e comincia a licenziare (taglierà 40mila persone, circa il 30% della sua forza lavoro). Ma l’azienda finlandese non vuole disperdere tutto il patrimonio di ricerca accumulato in quegli anni e in aprile crea Nokia Bridge, un fondo finalizzato a finanziare startup formate da ex dipendenti. Tra questi c’è Stefano Mosconi, 36 anni, ingegnere romano…

[themoneytizer id=17261-16]