Mollano tutto e diventano startupper a 300 all’ora

foto-37.jpg

Oggi vi raccontiamo di Simone Grillo, 29enne, e Timoteo Ziccardi, (34 anni). Amici ed ex colleghi, all’interno di un’azienda di sviluppo software e hardware, hanno mollato tutto per dare vita al loro sogno: si chiama Brain, ed è essenzialmente una scatoletta hitech per amanti degli sport estremi, come il motociclismo: «Brain serve a due scopi. Al miglioramento delle performance su pista per gli amanti del motociclismo (il sensore fornisce dati su velocità, angolo di piega, forza, giri motore, traiettoria, tempo su giro…). Ma anche su altri parametri come il battito cardiaco. E alla sicurezza (il dispositivo avverte quando c’è un incidente, es. moto ferma, piegata a terra, e invia messaggi a più persone via sms indicando la posizione dell’incidente» spiega Simone, laureato in ingegneria aerospaziale.

[themoneytizer id=17261-16]