Navigare (sul web) in aereo da oggi è possibile

Da oggi gli appassionati di internet hanno una nuova opportunità per navigare ed interagire con il web ed il mondo: sarà possibile, infatti, navigare anche in aereo. L’American Airlines annuncia di essere pronta ad offrire servizi internet in alcuni dei propri aerei che coprono rotte di lunga distanza. Si tratta di una serie di Boeing 767 in servizio da New York a Los Angeles, e da San Francisco a Miami. I passeggeri potranno usufruire di internet aggiungendo al costo del biglietto ordinario, 12,95 dollari, una tariffa che potrebbe rivelarsi una nuova fonte di incassi in un momento in cui il bilancio della compagnia (e di molte altre) soffre per il rincaro del costo del carburante.

Unico divieto: fare telefonate utilizzando la rete. La compagnia ha fatto sapere che già esistono delle regole e dei vademecum che puniranno coloro che useranno il servizio violando la legge. Non è ancora chiaro, tuttavia, come faranno i manager a leggere e-mail private inviate dalla propria azienda, evitando gli sguardi indiscreti di vicini troppo impiccioni.

Dall’Aircell, la principale società che fornisce servizi di comunicazione su aerei di American Airlines e di altre compagnie statunitensi, hanno difatti confermato l’indiscrezione ed hanno assicurato che molto presto il servizio sarà esteso anche su altre tratte americane a lunga distanza.

Ma internet non sarà un’esclusiva di American Airlines. La compagnia Delta, due settimane fa, ha annunciato il lancio del servizio sui propri voli nazionali entro la prossima estate. Lo stesso aveva fatto Continental lo scorso 29 gennaio. Altre compagnie che forniranno il servizio ‘volante’ sono US Airways e Virgin America. Presto internet ‘metterà le ali’. Ovunque.

Lascia un commento