Bimbi in vacanza: qualche idea per accontentare grandi e piccoli

Ha fatto molto discutere la notizia, recentemente circolata sui media nazionali, di un ristorante del bresciano che da sette anni vieta l’ingresso ai bambini sotto i 10 anni dopo un certo orario. E il caso bresciano non è l’unico: da qualche anno si sta diffondendo la moda del childfree (o no kids) zone. All’origine di questa pratica c’è la pubblicazione, nel 2008, del libro della psicanalista francese (e madre di due figli) Corinne MaierNo kids: 40 ragioni per non avere figli”. Tra i motivi elencati dall’autrice per non mettere al mondo pargoli al grido di “crescete, ma per favore non moltiplicatevi” compare la prospettiva di “trascorrere vacanze in mete stupide come EuroDisney solo per far felici i bambini (e infelici i genitori)”.

Sicuramente non è una prospettiva allietante passare una vacanza, che si vorrebbe all’insegna del relax, immersi in un chiassoso parco di divertimenti, correndo a destra e sinistra nell’inutile tentativo di placare le inesauribili energie dell’infanzia, ma ciò che evidentemente la signora Maier ignora è la felice tendenza di numerose strutture alberghiere di qualità ad offrire ai genitori con bambini al seguito vacanze “benessere” per adulti e di “intrattenimento” per i più piccoli.

Il sito Bimbinvacanza.it, on-line dal 2006, è un vero specialista nelle vacanze formato famiglia. Il sito seleziona alberghi, residence e villaggi in Italia e all’estero che pensano in grande ai bambini, mettendo a disposizione centinaia di soluzioni di viaggio e sconti per famiglie. I prezzi delle strutture alberghiere childfriendly presenti su Bimbi in Vacanza sono molto vari, creati cioè per ogni tipologia familiare e per ogni disponibilità economiche.

Ad esempio, l’Hotel Savini a Milano Marittima ha introdotto un’offerta per il 2014 “Bimbi sempre Gratis in Vacanza” per concedersi una vacanza in tempo di crisi, includendo nelle tariffe all-inclusive vantaggiose. Per gli amanti della montagna il mese di febbraio è sicuramente il mese ideale per trascorrere una vacanza tra benessere e natura.

Il Piz Galin Grand Hotel, ad esempio, splendida oasi di pace situata nel paese di Andalo, piccolo borgo medievale adagiato nella verde e soleggiata valle dolomitica del Trentino Occidentale, mette a disposizione un team di esperti animatori specializzati nell’intrattenimento dei più piccoli. E così, mentre mamma e papà si rilassano nella spa dell’Albergo o si concedono una passeggiata tra le vie del paese, i loro pargoli saranno allegramente impegnati in laboratori, giochi in piena libertà e piccoli spettacoli nei 60 mq dell’area a loro dedicata.

Queste sono solo alcune proposte presenti su Bimbi in Vacanza, pensate per regalare pace e tranquillità ai genitori e un sano divertimento per i bimbi, anche piccolissimi. Sicuramente rimarranno numerosi nel mondo i soggetti “allergici” ai bambini, ma iniziative di questo tipo rappresentano una valida ragione in più per vivere l’ineguagliabile esperienza della genitorialità, anche in vacanza.

Nessun Commento

Lascia un commento