Viaggi prenotati on line: il turista fai da te gode di garanzie Ue

200283663-001

All’interno dei confini dell’Unione Europea, chiunque si muova per una vacanza è tutelato da una serie di garanzie e di diritti anche nel caso non abbia stipulato alcuna assicurazione per i viaggiatori. Che si tratti di turisti fai da te o che abbiano acquistato un pacchetto da un tour operator, ci sono per tutti delle norme a livello europeo che tutelano dai vari imprevisti che possono capitare.

La Commissione UE inoltre ha allargato tali garanzie, che ripetiamo non sono in funzione della sottoscrizione di un’assicurazione per le proprie vacanze ma pieno diritto di chiunque si muova nell’area comunitaria, anche a chi prenota e organizza la propria vacanza on line operando in autonomia. Le prime normative in tal senso risalgono già al 1990, anno in cui evidentemente non si contemplavano gli acquisti via internet ora inclusi: vi è ad esempio il diritto ad avere ogni informazione necessaria prima del momento della firma del contratto del pacchetto vacanze o di parte di esso, nonché il diritto al rimpatrio in caso sorgano problemi dovuti all’operatore turistico.

Leggi anche: Vacanze gratis a Ponza e “plastic free” a Paestum: si parte!

Come detto ora tali garanzie sono estese anche agli acquisti on line di viaggi e pacchetti vacanze effettuati in autonomia dal consumatore, senza passare tramite i servizi di un tour operator. Per i viaggi di almeno un giorno con prenotazioni per due o più persone, si ha il diritto al rimborso di tutti gli acconti eventualmente versati ad esempio per volo, hotel, autonoleggio, ed il diritto al rimpatrio, a spese chiaramente non del turista, nel caso ci siano problemi una volta giunti alla propria destinazione
Tutele anche per chi acquista pacchetti all inclusive: oltre all’ormai consueto obbligo di informazione completa precedente il momento della stipula dei contratti, il tour operator o il venditore del servizio devono risarcire il cliente nel caso la vacanza non sia corrispondente a quanto promesso in sede di acquisto.

Insomma, grazie a questa estensione a tutti i tipi di turisti delle garanzie volute dalle autorità dell’Unione Europea, ora anche senza dover sottoscrivere una polizza viaggi si ha una serie di garanzie di base che nessuno può contestare né negare, dai rimborsi all’informazione, dalla protezione dagli imprevisti ai controlli su prezzi e sovraprezzi, che renderanno più sicure le vacanze per i cittadini europei.

 

Lascia un commento