Madrid, dove l’arte regna sovrana e regala pace e relax

Madrid

Forse non avrà il fascino “commerciale” di Parigi, la storia monumentale di Roma, o i capolavori modernisti di Barcellona. E forse manca un monumento di riferimento come la Sagrada Familia, il Colosseo o la Tour Eiffel che immediatamente fanno pensare alla città. Eppure, Madrid non ha nulla da invidiare alle grandi capitali del turismo mondiale, perché è innanzitutto una bella città, grazie anche alla combinazione tra edifici storici e moderni, che consentono di scoprire quasi a ogni passo palazzi medievali, palazzi reali, gioielli dell’architettura contemporanea spagnola che fanno da sfondo alla vita quotidiana della popolazione, abituata ormai a veder convivere sobri mattoni e guglie di ardesia dell’epoca barocca con le stravaganti creazioni della belle époque.

Insomma, è il posto ideale per organizzare un weekend ricco di cultura e rinfrancarsi dallo stress della routine quotidiana, dove trovare ottimo cibo e un’atmosfera vivace di notte, come potrete scoprire prenotando in uno dei numerosi hotel di Madrid presenti sul web.

Anche se forse si tende a dimenticarlo, poche altre città possono vantare un “pedigree” artistico paragonabile a quello della collezione d’arte della capitale spagnola: per secoli i Reali di Spagna hanno infatti accolto i grandi artisti del tempo, dai talenti locali come Goya e Velázquez agli stranieri, con una prevalenza di maestri fiamminghi e italiani. Se poi consideriamo anche che la scena moderna iberica ha come fiore all’occhiello tre geni del calibro di Picasso, Dalí e Miró, le cui opere adornano le pareti delle gallerie cittadine, ci renderemo conto che i Musei di Madrid sono senz’altro un’attrazione da non perdere. I giganti sono tre: il Museo del Prado, il Centro de Arte Reina Sofia e il Museo Thyssen-Bornemisza, e grazie a uno speciale biglietto integrato (il Paseo del Arte, ovvero la Passeggiata dell’Arte) è possibile visitarli tutti a un prezzo conveniente (e in giorni differenti).

Il Prado è il miglior esempio di architettura neoclassica della città, casa di superbe opere che vanno dai maestri spagnoli come Velázquez, El Greco e Goya alle collezioni di Bosch, Rubens, Raffaello, Tiziano e Tintoretto. Accanto al museo, poi, si estende il Barrio de las Letras, il vecchio quartiere letterario che è ora un’area vivace e piena di ristoranti.

Il “Reina Sofia” invece è dedicato all’arte contemporanea e si concentra sui maggiori pittori e scultori spagnoli del Ventesimo secolo. La collezione d’arte permanente vanta 1.000 opere su quattro piani e, nonostante una prevalenza della pittura, pone un accento molto forte anche su altre forme d’espressione come la fotografia e il cinema. I tre nomi di richiamo maggiore (non a caso, le opere sono sparse per le 38 camere della collezione permanente) restano comunque Salvador Dalí, Mirò e Picasso, con Guernica che è il quadro più ricercato dai turisti.

Il terzo museo è anche quello più giovane – è stato inaugurato solo nel 1992 – ma forse anche il più ambizioso: il Thyssen-Bornemisza vanta una collezione di circa mille dipinti e ripercorre la storia dell’arte occidentale con esempi di ogni movimento importante, dal gotico italiano del Tredicesimo secolo alla Pop Art statunitense (con Edward Hopper, Francis Bacon e Roy Lichtenstein), dalle sale dedicate agli impressionisti e post-impressionisti (dove spiccano molte opere di Camille Pissarro, nonché di artisti del calibro di Pierre-Auguste Renoir, Claude Monet, Edgar Degas, Vincent van Gogh e Paul Cézanne) all’espressionismo tedesco (su tutti, Ernst Ludwig Kirchner).

Dopo queste lunghe passeggiate al chiuso, bisogna però dedicarsi a scoprire gli esterni brulicanti di vita della città, come ad esempio il Barrio del Antiguo Madrid, antico quartiere pieno di bar, pub e ristoranti, dove si trova la vera storia della città, con edifici famosi, le piazze principali e monumenti come il Palazzo Reale, il Teatro dell’Opera, la famosa Puerta del Sol (dove i madrileni e non solo si riuniscono per salutare il nuovo anno) e la Plaza Mayor. Un consiglio agli amanti dello shopping: il calle Mayor (che va da Palacio Real alla Puerta del Sol) è pieno di negozi di ogni tipo e merita una visita.

Per maggiori approfondimenti:

Guida ai musei di Madrid: guidaspagna.net

Mappa in pdf della metro di Madrid: qui

Trovare un albergo a Madrid: www.expedia.it

Lascia un commento