BuoneNotizie.it vince il 1° premio Working Capital

Eccoci. Siamo arrivati alla volata finale: l’edizione 2011 di Working Capital si è appena conclusa e tra i vincitori c’è BuoneNotizie.it, con il 1° premio nella categoria Social Innovation!

Un momento della premiazione di BuoneNotizie.it alla finale Start Cup Milano Lombardia. Sul palco Silvio Malvolti (al centro), fondatore del progetto editoriale, e Jacopo Bagni (a destra) membro del team di BuoneNotizie.itEravamo partiti partecipando dalla Start Cup Milano Lombardia, la business plan competition organizzata dai principali atenei lombardi (nella foto la premiazione) e a cui si erano iscritti oltre 100 progetti di giovani start-up imprenditoriali. Eravamo arrivati tra i 20 finalisti, a settembre, vincendo poi il 1° premio, sempre nella categoria Social Innovation, candidandoci automaticamente alla finale nazionale che si è tenuta proprio ieri.

Evidentemente, tutti i fattori necessari per concretizzare finalmente il successo del nostro progetto, dopo tanti anni di lavoro, erano allineati: in un momento difficile come quello attuale, con una grave crisi in atto, dove veniamo continuamente bombardati di cattive notizie e facciamo fatica a orientarci, il valore sociale della nostra testata giornalistica è stato riconosciuto come potenzialmente valido dalla giuria di Working Capital/PNI Cube. Infatti, secondo Eurodap, l’associazione europea contro i disturbi da attacco di panico, i mass-media sono la principale causa di ansia, a cui va soggetta una percentuale sempre più ampia della popolazione. Inoltre un recente studio pubblicato lo scorso aprile sulla prestigiosa rivista scientifica americana “Journal of Personality and Social Psychology” sottolinea come le buone notizie – quelle che raccontano atti di coraggio o esempi positivi da seguire – siano in grado di generare emozioni positive ed emulazione.

I progetti presentati al concorso nelle diverse categorie e quelle premiate durante le tappe localiEcco dunque l’innovazione sociale del nostro progetto: cercare di rompere questa spirale di notizie negative offrendo ai lettori un modello di informazione diverso e innovativo, che racconti quell’Italia che funziona, che lavora, che innova, ripartendo dai valori e dall’etica.

Il business plan che abbiamo presentato in questa competizione, e che ci ha permesso di vincere, ci consentirà di potenziare finalmente il sito: presto potremo offrirvi più notizie e approfondimenti, maggiore multimedialità e interazione con i nostri lettori.

Ma il vero punto forte del progetto è la realizzazione di una rivista digitale per tablet (che sarà disponibile anche in formato pdf per gli utenti che ancora non posseggono un tablet). Torna dunque l’edizione periodica con gli approfondimenti e le migliori buone notizie del mese, come già era accaduto a partire dal 2005 con la versione cartacea. La rivista digitale avrà cadenza mensile e nel corso del tempo darà origine ad una serie di prodotti editoriali più verticali sugli argomenti che caratterizzano anche il nostro sito: green&ambiente, salute&benessere, economia&lavoro e tecnologia&innovazione.

Inoltre, il progetto prevede la realizzazione di alcune app per i vostri smartphone, che presto vi sveleremo nel dettaglio.

Per il raggiungimento di questo straordinario risultato vorrei ringraziare tutti i nostri collaboratori che non hanno mai smesso di credere in questo progetto, e naturalmente a voi lettori che ci avete dato fiducia fino ad oggi, leggendo ogni giorno le nostre buone notizie!

BuoneNotizie_vince_Working_capital

Gli altri vincitori della sessione dedicata ai progetti Seed (idee imprenditoriali) sono stati:

  • area Green: Eta Semiconductor
  • Bio & Nanotecnologie: Parkscreen
  • Internet, web e ICT: Taggalo

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

BuoneNotizie.it vince il 1° premio Start Cup ML

Appuntamento con la grande finale di Working Capital. BuoneNotizie.it tra i finalisti

7 Commenti

Lascia un commento