Sarà un fungo a riforestare il pianeta

di 11 Settembre 2008Ambiente

La presenza di funghi nelle foreste tropicali è capace di accelerare decisamente la crescita delle piante arbusti o alberi che siano.
E’ questa la notizia che fa tirare un sospiro di sollievo (e di aria pura) a tutti i cittadini del mondo. Infatti grazie a questo esperimento portato a termine dalla Cornell University di New York si offre una speranza a tutte le foreste “polmoni del mondo” che subiscono una indiscriminata deforestazione.

Laura Aldrich-Wolfe, ricercatrice americana del dipartimento di ecologia e biologia dell’evoluzione ha valutato con una nuova tecnica molecolare, l’influenza di funghi simbiotici nella ricrescita e nella riforestazione di aree deturpate del sud del Costa Rica.

L’esperimento è avvenuto grazie a vegetali il cui apparato radicale vive in simbiosi con i funghi. Mettendo a dimora numerose Thunbergia grandiflora, rampicante erbaceo che sopporta anche climi torridi, e Solanum, pianta fiorita appartenente al gruppo delle bromeliacee come il pomodoro e le patate, il gruppo di studiosi ha scoperto che il felice “matrimonio” tra questi gruppi garantiva una crescita superiore al normale. Il motivo? Si chiama “micorrizia” ed è una particolare forma di simbiosi: attraverso un equo scambio di nutrienti, sia i funghi che le piante godono di un commensalismo che fa crescere entrambi in modo rigoglioso. I miceti, poi possono estendersi molto oltre il fascio delle radici della pianta e questo garantisce un maggiore apporto di sostanze nutritive e di acqua. In cambio la pianta offre al fungo sostanze organiche complesse.

La maggior parte del nostro patrimonio forestale ha rapporti di simbiosi micorrizica con diversi funghi. Un esempio è il larice e il Suillus grevinlei, ma anche le aree tropicali – compresa la zona della brasiliana foresta amazzonica – potrebbero essere aiutate a riforestarsi grazie a questo procedimento. Il polmone della Terra subisce infatti una deforestazione che dal 1999 è cresciuta del 15%. In pratica è sparita dalla fine degli anni Novanta una superficie verde grande tre volte l’Italia.

Ma la collaborazione tra regno vegetale e funghi potrebbe – a sorpresa – dare ottimi risultati proprio in quei luoghi. In Costa Rica ha permesso ad alberi autoctoni di crescere più di due metri all’anno!

(nella foto: un fiore di solanum)

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillanti e fake news!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.