Earth Day, il giorno per salvare la Terra

By 22 Aprile 2011 Ambiente

Ci sono voluti più di 4 miliardi di anni, ma oggi il pianeta Terra è un ecosistema di rara bellezza. Durante tutta la sua vita il Pianeta Blu è stato capace di adattarsi ad enormi cambiamenti: dall’era glaciale a stravolgimenti tellurici. Oggi la velocità di questi cambiamenti dipende anche da noi. Per celebrare la Terra il 22 aprile è per la 41esima volta il giorno dedicato al pianeta degli Oceani. Nato negli Stati Uniti nel lontano 1970, l’Earth Day è ancora oggi l’occasione per i 174 Paesi aderenti, di chiedere a gran voce una migliore conservazione dell’ambiente in cui viviamo e la sostenibilità delle politiche di sviluppo attraverso numerose iniziative contemporanee. La prima giornata internazionale della Terra è stata “inventata” da Gaylord Nelson ed è stata fissata la sua celebrazione proprio intorno dell’equinozio – ovvero tra il 20 e il 21 di marzo per l’emisfero Nord, in autunno per l’emisfero Sud – un momento speciale per il nostro Pianeta. Nell’equinozio di primavera la notte è uguale al giorno.

Per approfondire e conoscere le iniziative e gli eventi in programma in occasione dell’Earth Day, vai su Google News.

No Comments

  • Sabrina ...dalla Valsassina ha detto:

    Oggi, nel il Giorno della Terra,
    voglio condividere questa canzone attualissima di Joni Mitchell con tutti voi…

    http://www.youtube.com/watch?v=ZgMEPk6fvpg&feature=related

    (sotto il testo in italiano)
    buona giornata a tutti

    Grande Taxi Giallo

    Hanno asfaltato il paradiso e costruito un parcheggio
    Con un albergo rosa, una boutique e una zona ok molto frequentata*
    Non sembra sempre andare
    E non sai quello che hai fintanto che l’hai perso
    Hanno asfaltato il paradiso e costruito un parcheggio

    Hanno tagliato tutti gli alberi e li hanno messi in un museo
    E fanno pagare un dollaro e mezzo per chi vuole andarli a vedere
    Non sembra sempre andare
    E tu non sai quello che hai fintanto che l’hai perso
    Hanno asfaltato il paradiso e costruito un parcheggio

    Hey contadino, contadino, butta via il tuo DDT**
    Non mi crea problemi se c’é una macchia sulle mie mele
    Ti prego lasciami gli uccelli e le api
    Non sembra sempre andare
    E tu non sai quello che hai fintanto che l’hai perso
    Hanno asfaltato il paradiso e costruito un parcheggio
    Perché no?

    Ascolta, l’altra notte ho sentito la porta sbattere***
    e un grande taxi giallo ha portato via la mia ragazza
    Non sembra sempre andare
    Che tu non sai quello che hai fintanto che l’hai perso
    Hanno asfaltato il paradiso e costruito un parcheggio
    Bhe, non sembra sempre andare
    Che tu non sai quello che hai fintanto che l’hai perso
    Hanno asfaltato il paradiso e costruito un parcheggio
    Bhe ora hanno asfaltato il paradiso
    e costruito un parcheggio

    Non voglio darlo
    Perché tu vuoi darlo
    Perché tu vuoi dare via tutto
    Hey, hey, hey
    Ora tu vuoi darlo
    Io dovrei voler darlo
    Ora tu vuoi dare via tutto

    Hey, asfaltato il paradiso, costruito un parcheggio
    Asfaltato il paradiso e costruito un parcheggio

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.