Ischia punta sulla mobilità elettrica ad emissioni zero

By 11 Giugno 2012 Ambiente

L’isola di Ischia punta sulla mobilità elettrica, in un’ottica di sostenibilità e tutela dell’ambiente con la prima piattaforma integrata di mobilità e logistica nel centro di Forio. Alcuni servizi pubblici e attività commerciali che comportano il trasporto di merci vengono effettuati all’interno dell’isola senza emissioni inquinanti, grazie alla collaborazione tra il Comune di Forio, Upgrading Services, società specializzata in servizi e soluzioni tecnologiche ed ambientali sostenibili, Renault ed Ensto, fornitrice delle colonnine per la ricarica.

La Polizia Municipale svolgerà le attività di perlustrazione e controllo del territorio in ambito urbano e nelle aree sensibili dal punto di vista ambientale senza alcuna emissione inquinante o acustica, grazie alle 3 urban crosser Twizy, mentre altre 2 Twizy saranno in dotazione ai servizi sociali e gli affari generali. La Twizy ha un’autonomia media di 100 km e si ricarica in 3 ore e 30 minuti da qualsiasi presa di corrente grazie all’uso di un semplice adattatore.

L’adozione di queste 5 auto elettriche consente alla Polizia Municipale di ottenere una riduzione di oltre 5 tonnellate di Co2 l’anno e di circa 2 chili di polveri sottili (Pm10), ma anche di risparmiare sul carburante. Il Comune di Forio ha adottato anche 2 Kangoo ZE, furgonette 100% elettriche, di cui una è destinata al servizio di polizia municipale e l’altra ai servizi generali: con questi ulteriori due veicoli, si punta a conseguire un ulteriore risparmio in termini economici ed una ulteriore riduzione delle immissioni in ambiente di circa 3 tonnellate l’anno di Co2.

Grazie alla piattaforma internet è possibile gestire il flusso dei viaggi in considerazione delle fasce orarie di operatività del servizio, tempi di ricarica e capacità di carico dei veicoli elettrici, che potranno così essere destinati non solo all’amministrazione comunale, ma anche per l’utilizzo privato, aumentandone la percorrenza ed incrementando i vantaggi ambientali rispetto alla circolazione di mezzi convenzionali.

In pratica, un sistema di vehicle sharing pubblico-privato, che prevede aree di scambio in prossimità del centro abitato dove mezzi inquinanti scaricano i loro prodotti, che vengono poi portati alla destinazione finale dai veicoli elettrici.

”E’ con grande soddisfazione che vediamo attuato a Forio un sistema di mobilità ecologica fortemente voluto da questa amministrazione. Ciò dimostra non solo attenzione per le problematiche ambientali ma anche l’indirizzo ad orientare le scelte di investimento pubblico verso sistemi a ridotti costi di gestione – ha commentato il sindaco di Forio, Francesco Regine. “Proseguiremo nell’impegno di promozione e diffusione di buone pratiche per il rispetto dell’ambiente, con la certezza di coinvolgere in ciò l’intera popolazione“.

Fonte:  www.adnkronos.com 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.