Sorpasso storico del fotovoltaico sull'eolico in Italia

By 25 Giugno 2012 Ambiente

Il fotovoltaico supera l’eolico e diventa la prima fonte energetica rinnovabile d’Italia, ad eccezione dell’idroelettrico. Un sorpasso storico avvenuto a febbraio 2012: 10.678 GWh del fotovoltaico contro i 10.568 GWh dell’eolico. I dati sono stati resi noti da Confartigianato.

Per l’Ufficio Studi di Confartigianato, oggi il solare basterebbe a coprire il bisogno energetico di tutte le famiglie del Sud Italia.

Sempre secondo Confartigianato, si registra anche una crescita contenuta della produzione energetica da fonti geotermiche (+121 GWh), mentre è in calo la produzione idroelettrica, con una riduzione di 7.416 GWh, secondo i dati dell’ufficio studi degli artigiani.

Si registra, infine, una forte riduzione della produzione termica: le fonti tradizionali hanno prodotto 12.373 GWh in meno.

Nonostante la corsa al sole e al vento, tuttavia, le energie rinnovabili rappresentano oggi il 26,2% della produzione energetica italiana, contro un 73,8% del termico.

Investire sulle rinnovabili però, sottolinea Confartigianato, non sembra portare vantaggi soltanto in termini ambientali. Secondo l’Ufficio studi, infatti, i primi benefici sono di natura economica.

”Le energie rinnovabili”, ha detto il Presidente di Confartigianato Giorgio Guerrini , “offrono grandi potenzialità di sviluppo alle piccole imprese, sia in termini di innovazione sia per la creazione di posti di lavoro. Per questo, Confartigianato si batte affinché i decreti sulle energie rinnovabili in corso di emanazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero dell’Ambiente, non penalizzino i piccoli impianti”.

Fonte:  www.asca.it

One Comment

  • Energia ha detto:

    Ciao mi chiamo Marco e curo un blog sul tema energia. La
    mia posizione sulle fonti rinnovabili è scettica per alcune senza però essere
    contrario a priori. Credo che l’ideale sarebbe che lo stato valutasse meglio
    come distribuire gli investimenti sulle rinnovabili valutando davvero quelle che
    possono (o potrebbero) funzionare in futuro senza incentivi statali, lasciando
    perdere le altre. Mi sono occupato di questo argomento proprio oggi con un post
    che, se vi va, potete leggere a questo link . E’ un articolo a proposito di un modo di sfruttare l’eolico che potrebbe essere per la prima volta veramente conveniente. Mi piacerebbe sapere cosa ne pensate!

Leave a Reply