Ferrovie giapponesi all’insegna del fotovoltaico

di 15 Ottobre 2012Ambiente

Il Giappone non è solo (o soprattutto) il teatro della tragedia di Fukushima: lo dimostra una nutrita serie di progetti avviati recentemente e basati su fonti energetiche alternative rispetto al nucleare.Tra questi, l’illuminazione della stazione ferroviaria di  Miyakonojo (nell’isola sud-occidentale di Kyushu) attraverso un impianto fotovoltaico della potenza di 2MW.

Il progetto, in rapida via di realizzazione, si inserisce in una generale tendenza al potenziamento dell’uso delle energie rinnovabili.

La stazione ferroviaria di Miyajkonojo, sarà illuminata grazie ad un impianto fotovoltaico della potenza di 2MW. Questa stazione è tutt’altro che periferica e priva di importanza, come mostra il numero di passeggeri che ne fruiscono (circa un migliaio al giorno): la scelta di Miyajkonojo, come “testimonial” di una nuova tendenza, dichiaratamente ecologica, da parte del Giappone, non è casuale.

La compagnia “Japan Railway Group” ha affidato l’installazione dell’impianto fotovoltaico a un’azienda più che collaudata in materia: la Siliken, compagnia che in questo senso si distingue per l’impegno a largo raggio.

Siliken ha assunto un impegno strategico per il mercato asiatico, in risposta alle esigenze di soluzioni fotovoltaiche di qualità, segmento” ha affermato il direttore della Zona Asia-Pacifico, Ugo Portillo, “paesi come il Giappone e l’Australia possono raggiungere tassi di sviluppo vicini al 100%, spinti da un aumento della domanda che beneficia del sostegno del governo per promuovere l’uso delle energie rinnovabili.

La scelta del gruppo ferroviario nipponico risulta tutt’altro che isolata e si inserisce in un panorama variegato di iniziative rigorosamente “green”: basti pensare alla costruzione (entro il 2014) di una smart city situata a una cinquantina di chilometri da Tokyo, oppure all’annuncio di ZEN-NOH, la Federazione Nazionale delle Cooperative Agricole giapponesi, che lo scorso luglio ha dichiarato di aver firmato un accordo con la Mitsubishi Corporation, orientato a potenziare la diffusione del fotovoltaico nel campo dell’industria agricola.

Obiettivo? Rivestire, entro il 2014, tutti i tetti di magazzini e capannoni delle strutture agricole federate con impianti fotovoltaici: una strategia pensata ad hoc per sfruttare energia pulita senza sottrarre spazio ai coltivi.

 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.