Auto Gpl e metano: ripartiti gli incentivi per la riconversione

Ripartono gli incentivi per le auto a Gpl e a metano. Da questa settimana è possibile prenotare i fondi: 500 euro per la conversione a Gpl di automezzi tradizionali e 650 euro per il metano, per un totale di 3 milioni e mezzo di euro. La prenotazione deve essere fatta sul sito del Consorzio Ecogas, associazione alla quale il Ministero dello Sviluppo Economico ha affidato la gestione delle prenotazioni e il monitoraggio dei contributi.

Il Ministero rende così disponibili i fondi residui dei finanziamenti già previsti nel 2011, dando continuità alla politica di incentivazione dei carburanti gassosi (meno inquinanti e costosi rispetto aquelli tradizionali) iniziata nel 2006.

Si stima in proposito che, nel solo 2007, gli sgravi disposti per Gpl e metano abbiano comportato la conversione di 90.000 auto, con un risparmio in termini di emissioni di Co2 pari a 180.000 tonnellate.

La prenotazione dei fondi, si diceva, deve essere fatta sul sito del Consorzio Ecogas , l’associazione alla quale il Ministero dello Sviluppo Economico ha affidato la gestione delle prenotazioni e il monitoraggio dei contributi.

”La somma messa a disposizione quest’anno per incentivare i carburanti gassosi potrà soddisfare solo poche richieste” – ha dichiarato Rita Caroselli, direttore di Assogasliquidi – l’associazione di Federchimica che rappresenta il settore del Gpl, ” tuttavia, questa decisione del Ministero è un’ulteriore riprova che Gpl e metano sono la migliore soluzione attualmente disponibile per dare un contributo significativo nella lotta all’inquinamento atmosferico”.

 Fonte:  AdnKronos


Leave a Reply