Rinnovabili: costi dimezzati entro il 2030

By 24 Gennaio 2013 Ambiente, In evidenza

Uno studio americano sostiene che nel giro dei prossimi vent’anni il costo delle energie rinnovabili verrà ridotto del 50% circa: il divario fra energie rinnovabili e non, verrà di fatto colmato sino a rendere i costi delle due forme energetiche praticamente identici.

Impianti fotovoltaici, energia solare, energia eolica: il dibattito sulle energie rinnovabili è da anni all’ordine del giorno e se sul piano ecologico e del risparmio energetico i risultati sono incontestabilmente positivi, più complesso è il discorso riguardante i costi degli impianti che, spesso e volentieri, nonostante l’incidenza degli incentivi governativi, risultano troppo costosi e certamente non alla portata di tutti.

Un’équipe di studiosi dell’Università del Delaware ha condotto uno studio accurato proprio su questa tematica, evidenziando come i costi delle rinnovabili (anche senza l’apporto degli incentivi governativi) siano inevitabilmente destinati a ridursi, e in modo molto marcato.

Gli studiosi dell’Università del Delaware e della Technical Delaware Community si sono basati su un articolato modello informatico che ha preso in considerazione 28 bilioni di combinazioni possibili fra energia proveniente da fonti rinnovabili e tecniche di deposito, monitorandone i risultati per quattro anni. L’esito di questo esperimento ha evidenziato in particolar modo l’esigenza di sviluppare in sincronia fonti energetiche rinnovabili e storage di batterie: se in sé, infatti l’energia ricavata dallo storage di batterie usate presenta costi decisamente elevati, la prospettiva cambia sensibilmente se si opera in base a una rigorosa sinergia di risorse.

I risultati conseguiti – ha affermato Willet Kempton, professore presso la Marine School Science and Policy in UD’s College Earth, Oceans and Environment  – smentiscono il comune pregiudizio secondo cui le energie rinnovabili sono inaffidabili ed eccessivamente costose. La chiave del successo consiste in una corretta combinazione di energie rinnovabili e lo storage di batterie – ci stiamo lavorando su attraverso ricerche scrupolose – e calcolare oculatamente i costi.”

Fonte: http://www.udel.edu/

Leave a Reply