Interpol contro la pesca illegale e i crimini ambientali

By 25 Febbraio 2013 Ambiente

Per combattere la pesca illegale e i crimini ambientali ad essa collegati, l’Interpol ha lanciato un “Programma globale sui Crimini Ambientali”. L’iniziativa è stata presentata alla Conferenza internazionale dell’Interpol sull’applicazione della normativa sulla pesca, tenutasi presso il Segretariato Generale dell’Interpol a Lione (Francia) e a cui hanno partecipato i rappresentanti di oltre 55 Paesi membri (tra cui l’Italia) – insieme ad esperti internazionali del settore pesca, intelligence e legale.

La pesca illegale, non regolamentata e non dichiarata, costa all’economia mondiale fino a 23 miliardi di dollari l’anno e danneggia le comunità costiere e gli interessi di tutti i pescatori rispettosi delle leggi e l’ambiente marino.’‘Il Progetto è una naturale estensione degli sforzi dell’Interpol per la salvaguardia delle specie e degli habitat, attraverso l’effettiva applicazione delle normative”, ha dichiarato David Higgins, responsabile del Programma di criminalità ambientale dell’Interpol.

Fonte:  ANSA

BuoneNotizie.it

About BuoneNotizie.it

BuoneNotizie nasce nell'ottobre del 2001, inizialmente con il dominio .net. Da allora sono stati pubblicati oltre 8.000 articoli grazie al contributo gratuito di oltre 1.500 utenti, di cui alcuni sono diventati giornalisti pubblicisti grazie allo stage remunerato annesso al percorso di formazione dell'Associazione Italiana Giornalismo Costruttivo per diventare giornalista pubblicista.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.