Effetto serra, in Lombardia le imprese si danno delle regole per combatterlo

Meno dispersione di gas a effetto serra: nasce in Lombardia il registro di persone e imprese certificate per l’utilizzo di questi gas. Garantirà la qualificazione ai tecnici che entrano in contatto coi gas, limitando le perdite durante installazioni e riparazioni. Sono 14mila le imprese di condizionamento, refrigerazione e antincendio, una su cinque in Italia nel settore coinvolto (con circa 70mila imprese). Milano ha il 27% del totale regionale del settore, seguita da Bergamo e Brescia. Emerge da un’elaborazione Camera di commercio di Milano sui dati del registro delle imprese 2012.

Al via il registro dal 12 aprile. L’11 febbraio 2013 è diventato operativo il  Registro telematico Nazionale delle persone e delle imprese certificate per l’utilizzo dei Gas Fluorurati ad effetto serra, istituito con il DPR 43/2012. Entro 60 giorni dal suo avvio, e quindi entro il 12 aprile 2013, tutte le persone e le imprese che svolgono una delle attività contemplate dal DPR 43/2012 devono obbligatoriamente iscriversi al Registro stesso per poter continuare ad esercitare la loro attività.

Domani, convegno in Camera di Commercio di Milano. Organizzato dal Servizio Adempimenti Ambientali e dal Servizio Ambiente ed Ecosostenibilità della Camera di Commercio di Milano, in collaborazione con ACAI, CNA Lombardia (Confederazione Nazionale dell’Artigiano e della Piccola e Media Impresa), Confartigianato Alto Milanese, UNIAPAM/Casartigiani e Unione Artigiani della Provincia di Milano, ha lo scopo di offrire una più chiara visione della normativa e di informare/formare sulle procedure per l’iscrizione al Registro. Si terrà domani dalle  9.30 alle 13.00 in via Meravigli 9/b.

Leave a Reply