Nel blu dipinto di blu

By 15 Maggio 2013 Ambiente, In evidenza

Aumentano le spiagge italiane da Bandiera Blu. Nel 2013 sono salite a 135, dalle 131 del 2012, le località di riviera con 248 spiagge che possono fregiarsi del sigillo di qualità della Fondazione per l’educazione ambientale (Fee) Italia che ha assegnato i riconoscimenti.  Sono nove i nuovi ingressi fra Adriatico e Tirreno: Francavilla al mare (Abruzzo), Fermo e Pedaso (Marche), Campomarino (Molise), Tortolì (Sardegna), Carrara (Toscana), Framura e San Lorenzo al mare (Liguria) e Levico Terme, debutto per la località sul lago in Trentino.

La Liguria guida la classifica regionale. Con 18 spiagge doc seguono le Marche, la Toscana con 17. L’Abruzzo mantiene le sue 14, la Campania conferma le sue 13, la Puglia le sue 10, l’Emilia Romagna le 8, il Lazio le 5 come nel 2012. La Sardegna sale a 7, nessuna novità per il Veneto con 6 Bandiere Blu, mentre il Molise guadagna un riconoscimento ricevendo 3 Bandiere Blu. La Sicilia scende a 4, mentre la Calabria scende a 3 perdendo altrettante Bandiere. Friuli Venezia Giulia e Piemonte confermano le 2 Bandiere Blu dell’anno scorso, la Basilicata e la Lombardia, confermano un solo vessillo.

Fondamentali alcuni indicatori presi in considerazione per poter assegnare le Bandiere Blu: solo acque eccellenti e regolari campionamenti delle acque effettuati nel corso della stagione estiva. Successive valutazioni comprendono l’efficienza della depurazione delle acque reflue e della rete fognaria , la raccolta differenziata e la presenza di vaste aree pedonali e piste ciclabili.

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.