Stars: il firmamento europeo per la mobilità sostenibile

Otto città europee: Milano, Londra, Madrid, Edimburgo, Budapest, Cracovia, Bielefeld e la provincia di Noord-Brabant, insieme per divulgare l’uso della bicicletta tra i più giovani. Come? Invitando i ragazzi ad usare la bicicletta, come mezzo di trasporto  per il tragitto casa/scuola.
Si chiama Stars ed è un progetto europeo che rende tutto questo possibile.
L’idea di fondo è semplice ma efficace: promuovere la ciclabilità dall’interno delle scuole, individuando uno o più ragazzi tra gli 11 e i 19 anni che, dopo un perido di formazione, gestiranno il progetto per tre anni.
I ragazzi opereranno sotto la guida di tutor indicati dall’Amministrazione, diventando così  promotori di una nuova visione della mobilità sostenibile:
A Milano tutto è partito dall’assessorato all’Educazione e alla Mobilità che ha  inviato ad 11 scuole medie e superiori del Capoluogo lombardo una lettera  invitandoli ad aderire, dal prossimo anno scolastico, al progetto.
L’ambizione è quella di fare della bicicletta un oggetto importante e di ‘tendenza’ con cui muoversi liberamente e in sicurezza per raggiungere la scuola, trovarsi con gli amici al pomeriggio, fare sport, etc.
Tra le attività progettuali si annoverano incontri sulla sicurezza e laboratori per imparare ad “amare la bici”.
I giovani “ambasciatori della bicicletta” saranno costantemente in contatto con i loro coetanei delle altre città partecipanti e avranno la possibilità di incontrarsi in Europa per conoscersi pedalando. “È molto importante che i ragazzi inizino da subito a fare propria la cultura della sostenibilità”, ha dichiarato l’assessore all’Educazione e Istruzione Francesco Cappelli.
Alla scuola spetta certamente il compito fondamentale di educare e queste iniziative rappresentano un percorso di ‘insegnamento’ al pari delle altre materie scolastiche. Sono anche un’occasione fondamentale per apprendere il senso del rispetto per l’ambiente e per diventare, un domani, cittadini più consapevoli con un più alto senso civico”. “Promuovere la ciclabilità è un impegno che questa Amministrazione si è presa due anni fa e che sta portando avanti con forza, a partire dagli stanziamenti per corsie, piste, Zone 30 e bike sharing”, ha poi concluso l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran. “Ma l’incentivo all’utilizzo delle due ruote non è fatto solo di questo, ma anche e soprattutto di azioni per creare la consapevolezza, sia nei giovani sia degli adulti, che insieme si può trasformare Milano in una città più bella e sostenibile per tutti”.

Il progetto Stars intende quindi da un lato, ambisce ad incrementare l’uso della bici di almeno il 5% nel breve termine e di oltre il 10% negli anni; dall’altro, il programma sarà utile per impostare una collaborazione a livello europeo che consenta in futuro alle scuole di proseguire autonomamente per incrementare l’uso delle due ruote.

Leave a Reply