A Milano la raccolta differenziata parla nove lingue

By 18 Marzo 2014 Ambiente

La raccolta differenziata è ormai diventata un must nelle città: riciclare è la parola d’ordine e i comuni stanno attuando tutta una serie di iniziative affinché i cittadini ne capiscano l’importanza. Le informazioni ai cittadini su cosa e come fare la differenziata, sono fondamentali per seguire le regole ed evitare anche multe salate.

Ed è per questo che è nata l’iniziativa “Milano è il mio futuro” una campagna di comunicazione in nove lingue (arabo, cinese, cingalese, francese, inglese, romeno, spagnolo, tagalog e ucraino) dedicata alle comunità straniere residenti in città. Infatti, se la cultura del riciclo è diffusa e conosciuta da anni nella maggior parte dei Paesi europei, lo stesso non si può dire di altre comunità. Per questo gli opuscoli informativi, promossi da Amsa e dal Consorzio Nazionale Imballaggi, hanno come obiettivo quello di sensibilizzare i nuovi cittadini ai temi della raccolta differenziata, del riciclo e del rispetto per l’ambiente.

Saranno i rappresentanti delle stesse comunità a distribuire gli opuscoli, non solo tra le case, ma anche nei mercati rionali, nei luoghi di culto e nei negozi, affinché anche le zone pubbliche di Milano vengano tutelate. Anche l’app di Amsa PULIamo sarà poliglotta e comprenderà  non solo un motore di ricerca per scoprire come suddividere le diverse tipologie di rifiuti e prenotare il ritiro di quelli ingombranti a domicilio, ma anche cercare la ricicleria più vicina, consultare il calendario dei servizi di spazzamento e informarsi sulle postazioni programmate del Centro Ambientale Mobile, la stazione ecologica itinerante di Amsa.

Leave a Reply