Abbattere i costi delle auto elettriche con i gruppi d’acquisto

di 30 Giugno 2014Ambiente

I veicoli elettrici costano molto, ma acquistandoli in gruppo è possibile puntare a un risparmio fino al 20%. Non sono poche infatti le persone che, per ridurre l’impatto ambientale delle emissioni delle automobili e per risparmiare sulle spese di carburante, rivolgono la propria attenzione ad autovetture ibride. E infatti la vendita di questi veicoli è in crescita in tutto il mondo.

In particolare, se si considerano le automobili elettriche come alternativa papabile, grazie agli ecoincentivi 2014 è possibile risparmiare notevolmente sul loro acquisto. Resta però il dato di fatto che questi veicoli risultano ancora troppo costosi, comportando una spesa del 20-40% superiore all’acquisto dell’equivalente modello tradizionale, e in un periodo di crisi ciò costituisce un disincentivo notevole, associato all’autonomia limitata e ai lunghi tempi di ricarica.

Leggi ancheRisparmiare sulla benzina: arriva l’App del Mise

Per porre un rimedio concreto a tale situazione, Gianalfredo Furini e Luca Dal Sillaro del Gai (Il Gruppo d’acquisto ibrido) hanno creato il “Gruppo d’acquisto auto elettriche”, il primo in Italia dedicato alle sole autovetture a zero emissioni. A sostenere l’iniziativa sono anche la fondazione eV-Now! e l’associazione EnergoClub, da tempo impegnate nel progetto Svolta elettrica per la diffusione di veicoli a spina nel nostro Paese. L’iscrizione al gruppo è gratuita e ci si può registrare senza impegno compilando un form sul sito. I sostenitori di Svolta Elettrica si offrono inoltre di fornire informazioni e consulenza tecnica per tutti coloro che valuteranno la possibilità di acquistare un’auto a spina, consigliando modelli, eventuali incentivi e le tipologie di colonnine più adatte.

Leggi ancheCrescono i gruppi di acquisto solidale

Anche per gli appassionati di bici il GAI ha aperto un gruppo dedicato all’acquisto di quelle elettriche della gamma A2B – Hybrid24, Ferber, Galvani, Kuo che si chiuderà a settembre. Le regole sono analoghe a quelle per gli altri prodotti.

 

Ti può interessare anche:

Risparmiare sull’assicurazione dell’auto con il car sharing

Auto ibride? Dal 2014 non si paga il bollo

Auto del futuro, più sicure e connesse allo smartphone

Soccorso stradale: arriva la prima rete per auto elettriche e ibride

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillati e fake news!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.