4 progetti per trasformare il ‘limite’ in sviluppo’. La sostenibilità secondo Catia Bastioli

di 14 Settembre 2015Ambiente

“Quattro progetti che potrebbero essere punti forti di sviluppo”. Catia Bastioli, amministratore delegato di Novamont , suggerisce “quattro iniziative da portare avanti: bioeconomia come rigenerazione territoriale, declinata a livello di regioni sostenibili; bioraffinerie integrate con le filiere lunghe che arrivano alla parte agricola; zero rifiuto organico in discarica, perché l’Italia diventi un esempio a livello europeo; creazione di nuovo lavoro educando noi stessi, cercando di creare opportunità per giovani e non, creando in tempi rapidi una rete di green jobs”.

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillanti e fake news!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.