3 notizie per l’Italia che si svela più green. Ecco quali

By 2 Luglio 2019 luglio 12th, 2019 Ambiente
Italia green

L’Italia si svela più green. Certo, molto lo si deve ancora fare, a partire dalla riduzione del numero di auto utilizzate per spostarsi. Così come è necessario migliorare la qualità dell’aria. Nel 2017, infatti, in 35 città italiane c’è stato uno sforamento del valore limite giornaliero di PM10. Queste notizie le fornisce l’Istituto Superiore Per la Ricerca Ambientale, l’I.S.P.R.A..

In un altro articolo abbiamo parlato degli innumerevoli passi in avanti che il mondo sta compiendo per rendere il posto in cui viviamo più ecosostenibile. Per l’Italia, sono 3 le buone notizie che fanno sperare.

1. I dati I.S.P.R.A. 

È sempre l’I.S.P.R.A. ad aver constatato che l’Italia è il secondo Paese, in tutta Europa, ad emettere ridotte quantità di gas serra dal settore termoelettrico; il primo posto del Paese più virtuoso in tal senso è occupato dalla Svezia, mentre al terzo posto è collocata la Germania; a seguire, la Francia, il Regno Unito, la Spagna e la Polonia.

Secondo l’Istituto, le emissioni di ossidi di zolfo, ossidi di azoto e di ammoniaca (le tre principali cause dell’acidificazione dell’atmosfera) sono sostanzialmente in diminuzione dal 1990. Ulteriori ricerche hanno constatato che nel 2018 si è assistito ad un aumento del PIL  pari allo 0.8% mentre c’è stata la riduzione dei gas ad effetto serra.

2.La sorpresa di Roma

Una delle sorprese (forse) più insperate proviene dalla Città Eterna. Nonostante il problema annoso dei rifiuti, Roma risulta essere al primo posto per l’applicazione dell’economia circolare. In tutta Italia sono 200 le realtà di questo genere e, come si apprende dal sito www.economiacircolare.com, è stata indetta la seconda edizione del concorso dal titolo “Storie di economia circolare” per raccontare tutte quelle storie già inserite nell’Atlante italiano di economia circolare o per rivelarne di nuove attraverso racconti, video, fotografie e fumetti. Ma bisogna affrettarsi: il concorso scade il 31 luglio.

3.Ecosostenibilità a Matera

Matera, in controtendenza rispetto alla fuga dei cervelli, un gruppo di giovani rimpatriati ha deciso di dare vita ad un progetto molto ambizioso. È il Reforest Matera’s Land, un piano di lavoro diretto da Pietro Franco per la riforestazione di 5 ettari di terreno. Il primo aspetto sorprendente è la scelta di far ritorno al Sud in seguito ad esperienze vissute all’estero; il secondo riguarda il fatto che, contrariamente alle aspettative, un cospicuo numero di proprietari terrieri si è rivolto a questa coraggiosa comitiva per partecipare alla speranzosa iniziativa. Ancora una volta, l’Italia stupisce. E si mostra più green. Che, tra l’altro, è il colore della speranza.

Nonostante il ritiro di Donald Trump dagli Accordi sul Clima, anche gli USA sono sempre più green.

Leave a Reply