Le energie rinnovabili sorpasseranno il carbone entro il prossimo decennio

Il mondo del petrolio, del gas, dell’energia e del carbone è stato oggetto di analisi dal World Energy Outlook 2020, il report dell’International Energy Agency (IEA) sulle previsioni dell’impiego delle fonti di energia a livello globale, che ha reso note alcune conclusioni importanti. Secondo l’agenzia, le energie rinnovabili sono infatti destinate a superare il carbone tra le fonti più utilizzate per generare elettricità nel prossimo decennio.

Ecco un po’ di dati. A causa del coronavirus, la domanda globale di energia è destinata a diminuire del 5% nel 2020, le emissioni di CO2 legate all’energia verranno ridotte del 7% e gli investimenti energetici diminuiranno del 18%.

La domanda di carburante e di energia, oggi, viene infatti scavalcata dalla preoccupazione per la pandemia. Il risultato di tutto questo è che il consumo di carburante, che un tempo era l’elemento base dei servizi di pubblica utilità, non tornerà a raggiungere i livelli pre-pandemici.

La scalata delle rinnovabili

Entro il 2040 la quota del carbone nel mix energetico scenderà al di sotto del 20% per la prima volta dalla rivoluzione industriale. Al suo posto, come ha fatto notare il report dello IEA, assisteremo alla scalata delle rinnovabili.

“Vedo il solare diventare il nuovo re dei mercati mondiali dell’elettricità” – ha affermato Fatih Birol, direttore esecutivo dell’International Energy Agency – “In base a quello che vediamo ora, il solare è davvero sulla buona strada per stabilire nuovi record per la distribuzione, a partire dal 2022.

Le energie rinnovabili porteranno quindi la domanda oltre l’80% scavalcando nettamente il carbone. Anche per il petrolio il rapporto è negativo: la crescita della domanda mondiale di petrolio potrebbe infatti azzerarsi nel prossimo decennio.

Con l’avvento della pandemia, raggiungere le emissioni nette di gas serra a zero entro il 2050 sarà una grande sfida. Sfida che sarà possibile vincere solo se i governi, le società energetiche, gli investitori e i cittadini saranno tutti a bordo.

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillati e fake news!